Calcio 10 marzo 2018

Gli Amaranto tornano a fare fatti e vincono a Gorgonzola 0 – 2 con doppietta di Murilo

Gli amaranto seguono le parole del Mister Sottil e tornano a fare i fatti

29° giornata di campionato, 10° del girone di ritorno, giocata oggi sotto una leggera pioggerella giocata sul campo del Giana Erminio, ha visto vittorioso il Livorno Calcio con una doppietta di Murilo per la prima vittoria del 2018.

Primo tempo 0-1, Murilo la sblocca

 Al 12’ il Livorno guadagna una punizione dai 25 metri, Tabasci prova il tiro direttamente in porta ma manda alto. Al 16’ il Giana sfiora il gol con un recupero di Iovine su rinvio di Pulidori: Iovine vedendo il portiere fuori dai pali prova il pallonetto dalla lunga distanza, ma l’estremo difensore amaranto riesce in extremis a smanacciare e a recuperare il pallone, anticipando Okyere in agguato sulla linea di porta.

Al 28’ gli Amaranto sbloccano  il risultato con Murilo, che aggancia di testa un cross di Franco e si insinua fra Foglio e Sanchez in uscita, riuscendo ad infilare la porta biancazzurra.

Nell’ultimo quarto d’ora la Giana prova a spingere, ma non trova varchi nella difesa amaranto.

Secondo tempo 0-2, doppietta Murilo

Al 4’ il Livorno con Murilo prova un rasoterra da fuori area, ma Sanchez blocca a terra. All’8’ è ancora Murilo dalla destra a provare la conclusione  dal limite dell’area, ma la palla di poco sopra la traversa.

Al 14’ entra Doumbia al posto di Manconi per il primo cambio per il Livorno. Appena tre minuti dopo, il neoentrato Doumbia ci prova con una conclusione dal limite, ma troppo debole.

Al 20’ Murilo ruba il pallone a centrocampo, si insinua sulla fascia e infila Sanchez sul primo palo.

Al 23’ primo cambio per Eminio Giana, esce Degeri,  entra Perna per rinfozare d’attacco. PSottil effettua il secondo cambio, entra Bresciani che sostituisce Murilo.

Al 35’ la Giana guadagna una punizione dai 21 metri: Montesano prova la conclusione direttamente in porta, di pochissimo alta sopra la traversa.

Al 36’ triplo cambio per il Giana, sostituiti Greselin, Seck Capanoche con  Chiarello, Perico e Greselin, mentre il Livorno inserisce Pedrelli ed esce Valiani e Vantaggiato sostituisce Montini.

Negli ultimi minuti di gioco Il Giana Erminio assedia il Livorno che però al 44° ha la sua ultima occasione di segnare. DDai 25 metri, su punizione centrale, Vantaggiato prova un tiro rasoterra che viene bloccato dal portiere Sanchez.

GIANA ERMINIO-LIVORNO 0-2

Giana Erminio (4-4-1-1): Sanchez, Perico S. (Capano 36’ st), Bonalumi, Montesano, Foglio (Seck 36’ st), Chiarello (Greslein 36’ st), Degeri (Perna 23’ st), Marotta, Iovine, Okyere, Bruno. A disp: Taliento, Concina, Seck, Sosio, Greselin, Capano, Perna. Allenatore: Cesare Albè

Livorno (4-3-3): Pulidori, Perico G. Borghese, Gonnelli, Franco, Valiani (Pedrelli 36’ st), Bruno A., Kabashi, Murilo (Bresciani 26’ st), Montini (Vantaggiato 36’ st), Manconi (Doumbia 14’ st). A disp: Sambo, Giandonato, Gasbarro, Pedrelli, Vantaggiato, Gemmi, Perez, Morelli, Maiorino, Doumbia, Bresciani, Pirrello. Allenatore: Andrea Sottil

Direttore di gara: Daniel Amabile di Vicenza. Assistenti: Lorenzo Biasini e Luca Bianchini di Cesena

Marcatori: Murilo 28’ pt e 20’ st

Recupero: 0’ pt, 3’ st

Angoli: 6-3

Ammoniti: Gasbarro 28’ pt, Perico G. 14’ st,

CONDIVIDI SUBITO!

Lascia il tuo commento