Basket 5 Febbraio 2023

Gli infortuni di Deri e Matteo Paoli costano caro, il Don Bosco deve cedere a Prato

don bosco logoLivorno 5 febbraio 2023 – Gli infortuni di Deri e Matteo Paoli costano caro, il Don Bosco deve cedere a Prato

Gioca una buona partita la Toscana Food Don Bosco, ma deve arrendersi alla superiorità di Prato ed ai colpi della malasorte.

La squadra di Francesco Barilla, infatti, deve fare a meno già nel primo tempo del lungo Deri e, soprattutto, del capitano Matteo Paoli, non a caso capocannoniere del torneo.

Due assenze davvero pesanti, che di fatto influiscono pesantemente sull’andamento della gara. Non è certo un caso che, fino all’infortunio di Paoli, la Toscana Food stava tenendo testa alla corazzata di Pinelli, come raccontano i ben 11 cambi di vantaggio visti nei primi 15’ di gioco.

In casa Don Bosco, coach Francesco Barilla sceglie il quintetto composto da Maniaci, Paoli, Carlotti, Mori e Deri

Il tecnico di Prato, Marco Pinelli, risponde affidandosi a Danesi, Magni, Mascagni, Staino e Salvadori.

L’inizio, dopo il canestro iniziale di Maniaci, è all’insegna dell’equilibrio, prima di un minibreak, targato Matteo Paoli, di 7-0 per la Toscana Food Don Bosco che spinge la truppa di Francesco Barilla al + 6, sul 14-8.

Puntuale il minuto di sospensione chiesto da Marco Pinelli, che però non sortisce effetto, complice l’ottima difesa del Don Bosco che riesce a limitare le tante bocche da fuoco avversarie.

Prato si sveglia negli ultimi 3’ del periodo, Mascagni, Salvadori e Danesi stampano un parziale di 7-0, rimettendo la partita sui binari di un sostanziale equilibrio, tanto che a fine primo quarto le due squadre sono appaiate a quota 20.

Anche in avvio di secondo quarto, il canovaccio della partita non cambia, con il punteggio in equilibrio quasi perfetto, nonostante la Toscana Food debba fare a meno dell’infortunato Deri.

Con il trascorrere dei minuti, si alzano anche i toni agonistici del confronto, ed il primo strappo arriva a metà tempino, con una tripla di Salvadori che porta Prato al +4. Puntuale il time-out di Barilla, che serve a mantenere la Toscana Food in scia ai rivali, che comunque vanno all’intervallo lungo avanti di 6 lunghezze, sul 47-41. Per quanto riguarda le prestazioni individuali, nella Toscana Food da segnalare i 10 punti del “solito” Paoli, purtroppo costretto alla panchina, da metà del secondo quarto in poi, per un problema alla caviglia, e gli 8 di Carlotti.

Al rientro dagli spogliatoi, è la Toscana Food Don Bosco, nonostante debba fare a meno degli infortunati Deri e Paoli, ad uscire meglio dai blocchi di partenza, arrivando fino al -2, su 48-50, dopo 4’ di gioco.

 

I ragazzi labronici sbagliano un paio di occasioni per impattare il match e Prato ne approfitta per piazzare un 8-0 che consente a Magni e soci di arrivare, per la prima volta nel match, ad un vantaggio in doppia cifra, sul 58-48.

Un margine che Prato incrementa con una tripla incredibile di Pacini proprio sulla sirena del terzo quarto, chiuso sul 66-54. In avvio del periodo finale la Toscana Food non riesce più a trovare la retina avversaria e Prato, dall’alto della sua grande esperienza controlla il punteggio, mantenendo sempre i rivali a distanza di sicurezza, nonostante i generosi tentativi dei ragazzi labronici di agganciare i rivali. Alla fine il tabellone del “PalaMacchia” segna 61-78, un punteggio che non rende merito alla buona prestazione della Toscana Food Don Bosco, rimasta in partita fino a 2’ dalla sirena finale.

Don Bosco Livorno – Prato 61-78

Toscana Food Pallacanestro Don Bosco Livorno: Ciano 9, Dodoli, Baroni 2, Paoli 10, Maniaci 10, Carlotti 10, Giachetti 3, Gamba, Rovetto 6, Deri, Mori 8, Balestri 3. All. Francesco Barilla, Ass. Facundo Bereziartua, Alessandro Becagli
Parziali: 20-20; 41-47; 54-66; 61-78

 

Ekom-Promo-Mazzini-Olandesi-16-26-aprile
SVS 5x1000 2024
Inassociazione