Rugby 22 gennaio 2019

Granducato under 18, un pareggio che equivale ad una vittoria

Un pareggio che equivale ad una vittoria. In casa contro i coetanei dei Medicei Firenze ‘B’, nella giornata di apertura del girone di ritorno del campionato regionale di categoria, gli under 18 del Granducato Livorno hanno chiuso sul 19-19, con 3 mete per parte. Per i padroni di casa due volte oltre la fatal linea Barsali ed una volta Rum. La squadra labronica è in evidente crescita. Il rientro di alcune pedine assenti in precedenza per infortunio sta consentendo ai tecnici Pelletti, Sarcina e Rolla di trovare nuove e più efficaci soluzioni, in ogni fase del gioco. L’atteggiamento e l’attenzione in vetrina in questa gara contro i (validi) gigliati sono stati da ‘primi della classe’. Il risultato di parità è sostanzialmente giusto. Nessuna delle due formazioni si è assicurata il bonus-attacco: in classifica, per ciascuna, due punti. Ma per il Granducato la prova fornita va ben al di là del bottino raccolto. Di fronte, i labronici si trovavano una ‘big’ del torneo: i Medicei ‘B’, in virtù del mezzo passo falso, scivolano dal secondo al terzo posto in graduatoria. In attesa che venga ratificata l’esclusione dal torneo dell’Union Versilia, questa la situazione (ufficiosa) in classifica (‘tolti’ i punti ottenuti contro i versiliesi): Ghibellini 38; Mascalzoni del Canale 32; I Medicei ‘B’ 31; Titani 24; Cavalieri ‘B’ 23; Centauri* 19; Granducato 15; Cecina 14; Puma Bisenzio 3. *Centauri una partita in meno. I ‘Granduchi’ grandi protagonisti domenica sul campo amico ‘Tamberi’: Barba, Barsacchi, Barsali, Bertini, Bicchierai, Chiarugi G., La Rosa, Lischi, Mazzoni, Orifici, Pellegrini, Porciello, Rum, Strazzullo, Bientinesi, Pioli, Teitscheid, Martini, Cavaliere. Come noto, il Granducato è la franchigia livornese – attiva tra gli under 18 e gli under 16 – nata nel 2015 grazie al lavoro sinergico tra le consolidate realtà cittadine dei Lions Amaranto e degli Etruschi.

CONDIVIDI SUBITO!

Lascia il tuo commento