Cronaca 8 Dicembre 2021

Green Pass sugli autobus in Toscana, il 46% degli “irregolari” si è rifiutato di esibire il foglio verde

Nel primo giorno del certificato verde obbligatorio sul tpl

Green Pass: in regola il 91% dei passeggeri verificati da Autolinee Toscane

Oltre 7.900 i controlli alle fermate dei bus di tutta la Toscana e della tramvia a Firenze. Salgono a 100 gli addetti reclutati dal gestore

Firenze 7 dicembre 2021

Nella prima giornata con il Green Pass “base” obbligatorio sui mezzi pubblici, i verificatori di Autolinee Toscane hanno fatto 7.940 controlli a campione alle fermate principali dei bus in tutta la Toscana e della tramvia di Firenze.

Dai controlli, che si sono svolti senza criticità, è emerso che il 91% dei passeggeri sottoposti a verifica è risultato in regola.

Per la precisione, 7.250 passeggeri avevano il Green Pass “base” che si ottiene con il vaccino, la guarigione da Covid-19 o un tampone negativo.

 

Fra tutti i 7.940 utenti a cui è stato chiesto il Green Pass, 316 (il 46% “degli irregolari”) si sono rifiutati di mostrarlo, mentre 374 hanno dichiarato di non averlo affatto.

In totale sono state dunque complessivamente 690 le persone che non hanno voluto o potuto dimostrare di avere i requisiti previsti dal nuovo decreto anti Covid-19 per salire sui mezzi pubblici:

una media del 9% dei passeggeri controllati da Autolinee Toscane in tutta la regione.

É questo il bilancio della prima giornata di applicazione delle nuove regole sul Green Pass, in vigore da ieri.

E già oggi il numero dei verificatori inseriti da Autolinee Toscane per affiancare le forze dell’ordine è salito dagli iniziali 91 che ieri erano al lavoro su tutta la regione, a circa 100, così da garantire una copertura ancora più ampia di tutto il territorio.

“Il nostro personale di verifica ha svolto un lavoro di informazione e di supporto alle forze dell’ordine in tutta la Toscana e in coordinamento con le Prefetture che hanno pianificato i controlli sul territorio – spiega il presidente di Autolinee Toscane Gianni Bechelli – La motivazione che ci ha spinto a destinare un ingente sforzo economico in questa operazione, è stata quella della massima collaborazione con le autorità, oltre alla volontà di assicurare che a bordo della nostra flotta si viaggi in assoluta sicurezza”.

Autolinee Toscane ha risposto all’appello delle Prefetture di mettere a disposizione del personale a supporto delle forze dell’ordine, rinforzando l’organico già deputato ai controlli a bordo.

I verificatori hanno il compito di controllo e informazione a favore dell’utenza, mentre le sanzioni spettano esclusivamente alle forze dell’ordine. Il personale di verifica opera a campione e in prossimità delle principali fermate e nelle fasce orarie a più alta frequentazione di utenza, a seconda delle zone.

I passeggeri controllati, il numero di rifiuti ad esibire il green pass e quelli che ne erano sprovvisti

Livorno: 296 controlli, 80 rifiuti e 23 senza green pass

Piombino 178 controlli, 0 rifiuti o 0 senza green pass

Cecina: 98 controlli, 0 rifiuti e 2 senza green pass

CITTA’ N° GREEN PASS CONTROLLATI N° RIFIUTI UTENTI SENZA GREEN PASS
PISA 710 4 11
FIRENZE 2361 125 209
LIVORNO 296 80 23
PIOMBINO 178 0 0
CECINA 98 0 2
AREZZO 339 2 15
GROSSETO 268 11 3
LUCCA 454 13 13
VIAREGGIO 31 2 0
CARRARA 84 2 0
MASSA 15 0 0
PISTOIA 1352 40 38
MONTECATINI 239 10 16
PRATO 590 11 39
SIENA 588 11 3
COLLE DI VAL D’ELSA 242 5 2
POGGIBONSI 95 0 0
TOTALE 7.940 316 374

 

 

CONDIVIDI SUBITO!
Ekom, promozioni 21 giugno – 4 luglio
Banner 730 caf usb
Banner 5x1000 svs 2022
Precisamente a Cala Beach
Yogurteria Fiori Rosa: con Deliveroo crepes, yogurt e gelato a casa tua
Inassociazione