Aree pubbliche 22 Settembre 2018

Ha ripreso a funzionare la Fontana dell’Orso (video)

Alti getti d’acqua per la grande vasca ornamentale disegnata dal Poccianti

Livorno, 22 settembre 2018 – E’ tornata a funzionare l’antica fontana dell’Orso collocata all’interno del parco Pertini, ex Parterre. A due anni dal suo spengimento, sono stati infatti realizzati tutti i lavori perché l’impianto tornasse a zampillare  come lo era in origine quando fu progettata dall’architetto Pasquale Poccianti che realizzò l’intero parco tra il 1830 e il 1854.

Un tempo adibita a vecchio recinto interrato degli orsi – era la dimora del vecchio Gigiballa tanto amato e “bersagliato” dai bambini del parco poi trasferito al parco dell’Orecchiella – la fontana tornò ad essere fontana ornamentale nel 2008 nel rispetto dei canoni del giardino romantico ottocentesco, così come l’aveva concepita appunto l’architetto Poccianti.

Parterre: torna in funzione dopo due anni la fontana dell'orso

Gepostet von Livorno Press am Freitag, 21. September 2018

Con gli anni però la vasca è andata sempre più deteriorandosi nell’impermeabilizzazione fino al punto di non avere più tenuta e, causa il basso livello d’acqua, di non garantire più un corretto funzionamento delle pompe.

Oggi l’impianto è stato completamente ripristinato e la grande vasca  del diametro di oltre 13 metri  è tornata a lanciare potenti getti d’acqua ossigenati alimentati da un complesso sistema di pompaggio che movimenta oltre mille litri d’acqua al minuto.

“Ho voluto che l’intervento fosse inserito nel progetto complessivo di manutenzione e gestione  delle fontane cittadine per l’anno 2018 “ dichiara l’assessore ai Lavori Pubblici Alessandro Aurigi. “Il parco Pertini conosciuto dalla stragrande maggioranza dei livornesi come il Parterre è uno degli spazi verdi più frequentati. In questi anni è stato oggetto di recupero e sede di progetti artistici, ambientali, azioni coreografiche fino ad ospitare uno spazio giochi inclusivo. La fontana funzionante non poteva mancare ”

I lavori, seguiti dall’ufficio progettazione e qualificazione spazi urbani del Comune, hanno comportato una spesa complessiva di 6700 euro oltre IVA.

L’intervento ha previsto: lo smantellamento della resina cementizia nelle pareti laterali della vasca; il distacco delle guaine laterali e ripristino della muratura sottostante mediante rasatura; fornitura e posa della guaina impermeabile tipo “Mapelastic” con rete plastificata e ripristino delle tubazioni di aspirazione con prove di funzionamento.

  

CONDIVIDI SUBITO!