Aree pubbliche 16 giugno 2018

“I beni demaniali non devono essere concessi per feste private”

La presa di posizione di Rifondazione Comunista

“Livorno nasce come villaggio di pescatori intorno all’anno 1000… Successivamente cresce in importanza come sbocco al mare, prima per la repubblica Pisana poi per quella di Genova, ed infine poco dopo il XV secolo sotto Firenze. Nel corso di questi secoli il villaggio cresce e si inizia urbanisticamente a sviluppare con la costruzione della Fortezza Vecchia (1520 circa), dando vita al pentagono del Buontalenti e quindi alla costruzione della Fortezza Nuova (1600 circa).

Il pentagono del Buontalenti prevedeva una città racchiusa da fortificazioni e circondata d’acqua.

Da questa breve prefazione si evince di come i livornesi amino le loro fortezze, sia quella Nuova che la fortezza Vecchia.

La fortezza Nuova dopo anni di restauri (2009/2014) è attualmente adibita a parco pubblico: sicuramente da dover curare e gestire meglio, poichè anche molti visitatori la classificano come degradata, malgrado la bellezza derivata da una posizione unica.

La fortezza Vecchia viene gestita dalla Port Authority da diversi anni e ciò ha contribuito a renderla fruibile ed accessibile a tutti, anche con l’apertura di un bar ristoro; la gestione l’ha resa un luogo veramente piacevole di interesse storico con vista mozzafiato. Un bell’esempio di come una gestione privata su un bene demaniale possa funzionare tenendo ben presente che il risultato da perseguire è il benessere collettivo pubblico, e non il mero guadagno; quindi ben vengano concerti, discoteca, piano bar e rappresentazioni teatrali sotto le stelle e racchiuse da mura cinquecentesche, che comunque rimangono fruibili e visitabili da tutti anche in assenza di eventi.

Proprio ultimamente, però, è successo qualcosa che mi ha ricordato della grave situazione di disuguaglianza sociale alla quale, aihmè, anche un apparato amministrativo si assuefa; un bel cartello posto addirittura all’entrata della stazione marittima cita: FORTEZZA VECCHIA CHIUSA PER L’INTERA GIORNATA DEL 14.06.2018 PER EVENTO DI NAMING DELLA NAVE VIKING ORION. Giro lo sguardo verso l’ingresso della Fortezza Vecchia e vedo questo super yacht ormeggiato praticamente dentro la Fortezza. Non deve esistere che qualcuno sia in grado di appropriarsi di un bene dal valore storico e culturale che appartiene a tutti; e se a qualcuno sfugge questa regola del buon vivere e del rispetto, sarebbe bene che un ente quale quello comunale la imponesse… già… ricordo solo adesso che con questa amministrazione le porte che dovrebbero essere aperte, come quella del Comune, sono da sempre blindate.

Laura Banchetti

Segretaria Circolo Borgo-San Jacopo
Partito della Rifondazione Comunista – Sinistra Europea

CONDIVIDI SUBITO!

Lascia il tuo commento