Rugby 14 febbraio 2019

I Lions, primi e finora sempre vittoriosi, domenica giocheranno a Sesto Fiorentino

I conti per la prima piazza potrebbero anche chiudersi in questo turno, l’unico in programma nel mese di febbraio. Domenica 17, alle 14,30, nel quadro della quarta giornata del girone di ritorno di C1, raggruppamento F, poule 1, i lanciatissimi Lions Amaranto Livorno (primi in classifica con 39 punti racimolati in 8 gare) saranno di scena al ‘Querceto’ di Sesto Fiorentino, per render visita ai Cavalieri Prato/Sesto cadetti, mentre l’Elba, seconda (con 33 punti, ottenuti in 9 partite) se la vedrà, in trasferta al ‘Castellani’, con gli Amatori Cecina. Gli amaranto, se ottengono il massimo (successo e bonus-attacco) sarebbero certi matematicamente del primo posto finale, a patto che l’Elba non raccolga alcun punto nel derby della provincia a Cecina. Una combinazione di risultati difficile (ma non impossibile). Più in generale, classifica alla mano, ai Lions sarebbero sufficienti dieci punti nelle prossime tre partite, per mettere in cassaforte la prima piazza, alla vigilia dello scontro diretto con l’Elba, in programma il 7 aprile, nell’ultima giornata della regular season. Gli isolani, che devono ancora osservare il loro turno di riposo, giocheranno, prima della partita in casa degli amaranto, solo due gare (a Cecina appunto e poi a Pisa). La situazione, per i Lions, che finora hanno sempre vinto e che in ben sette occasioni su otto hanno colto anche il bonus-attacco, è invidiabile. La prima classificata di questo girone composto solo da squadre toscane affronterà poi nel doppio spareggio promozione (il 28 aprile e il 5 maggio) la prima del girone della Sardegna (quasi sicuramente l’Olbia). I Lions, per allungare la propria striscia di successi, dovranno, domenica, a Sesto, giocare una gara ricca di contenuti. I Cavalieri cadetti sono, per la categoria, una realtà di spessore. Sofferta, all’andata, l’affermazione dei labronici, in una partita caratterizzata dal grande equilibrio e finita con un punteggio alto (35-30). I Cavalieri cadetti figurano al quarto posto a quota 22 punti (il Cecina, terzo con 23 punti ha all’attivo una gara in più), ma al di là del proprio ruolino (quattro successi e quattro sconfitte) possono contare su una rosa importante, che vive a stretto contatto con la prima squadra (impegnata in A). I ‘Leoni’ dovranno tirar fuori gli artigli e disputare un match accorto, dal 1′ all’80’. La combinazione di risultati di cui sopra potrebbe regalare ai Lions la matematica certezza del primo posto (che non fu colto nel 2008 quando poi giunse la promozione in B), ma, vista la situazione creatasi, c’è da mettere la firma per mantenere, dopo questo turno, inalterato il margine sull’Elba. Per gli amaranto, è il primo match-point, ma non è sicuramente il più facile. L’importante, a Sesto, se proprio con arriva il massimo della posta, sarebbe comunque ottenere un buon risultato e muovere – meglio se in modo sostanzioso… – la classifica. Gli amaranto hanno sfruttato la pausa agonistica imposta dai primi due impegni dell’Italrugby nel ‘Sei Nazioni’ per recuperare giocatori acciaccati. Di qualità gli allenamenti svolti nel corso di queste tre settimane di sosta agonistica. A parte il lungodegente Tamberi, al ‘Querceto’, coach Giampaolo Brancoli potrà contare sull’intera rosa. Arbitrerà Fabio Arnone di Pisa.

CONDIVIDI SUBITO!

Lascia il tuo commento