Rugby 23 Ottobre 2018

I risultati del rugby giovanile

I risultati del rugby giovanile

Livorno Rugby under 18

Rocambolesco pareggio, 31-31, tra le (valide) rappresentative under 18 del Livorno Rugby e del Romagna nella terza giornata del campionato elite di categoria, girone del centro Italia. Entrambe le formazioni hanno realizzato 5 mete e dunque si sono assicurate, entrambe, 3 punti (2 per il risultato di parità, con l’aggiunta del punto relativo al bonus-attacco). Le due formazioni, salgono, a braccetto, a quota 8 in classifica. I biancoverdi confermano di possedere mezzi di primissimo piano e di poter ambire ad una stagione ricca di soddisfazioni, anche in un torneo tanto duro e selettivo. La situazione in graduatoria dopo i primi 3 turni: I Medicei Firenze e Cavalieri Prato/Sesto 15 p.; Amatori Parma 11; Romagna, Perugia, Livorno e Modena 8; Valorugby Emilia 4; Parma’31 e Florentia 1. Sul ‘Maneo’ è andata in scena una partita ricca di marcature e di colpi di scena. A conti fatti salomonico il pareggio conclusivo. Attacchi scatenati e difese non sempre accorte. Al 10′ labronici in vantaggio con la meta di capitan Pini: 5-0. Gli ospiti ribaltano la situzione con le mete di Fornasiero (22′ e 28′) e di Ronconi (30′), quest’ultima trasformata da Martinelli: 5-17. Al 34′ livornesi a segno con Freschi. Tomaselli trasforma: 12-17 all’intervallo. Botta e risposta in avvio di ripresa. Al 2′ marcatura del Romagna (meta Costanzi trasformata da Martinelli), al 3′ meta e trasformazione di Tomaselli: 19-24. Nuovo allungo ospite con la meta di Pagani trasformata da Martinelli. Sotto 19-31, i biancoverdi non si disuniscono e con le due mete del pilone Andreotti (14′ e 31′) ed una trasformazione di Tomaselli (31′) acciuffano la meritata parità. Bella partita, emozionante, vietata ai deboli di cuore. Lo schieramento livornese: Meini; Fabbri, Pieroni, Trumpy, Bagnoli; Tomaselli, Zannoni; Baldi, Angiolini, Iannicello; Freschi, Pini (cap.); Andreotti, Campanile, Ficarra. Entrati anche Barsotti, Eliseo e Tattanelli. In panchina: Vellutini Mannucci, Rotondo e Mattei. All.: Gesi, Isozio e Campochiari.

Granducato Livorno under 18

Non sono bastate le tre mete (firmate da Lischi e La Rosa), per evitare la sconfitta nel ‘derby della costa’. Sul terreno ‘Castellani’, contro i locali del Cecina, il Granducato under 18 ha perso 38-19 (6 mete a 3) ed ha così rinviato l’appuntamento con i primi punti stagionali. Domenica prossima, al ‘Tamberi’ (ore 12), i ragazzi guidati dal terzetto Pelletti-Sarcina-Rolla ospiteranno la formazione ‘sinergica’ dei Mascalzoni del Canale. A proposito di ‘sinergie’: il Granducato è la franchigia livornese nata nel 2015, grazie alla stretta collaborazione tra le realtà cittadine dei Lions Amaranto e degli Etruschi. I ‘Granduchi’ sono attivi nei campionati regionali under 18 e under 16. Agli under 18, servirà, nelle prossime gare, per ottenere migliori risultati, più attenzione in fase difensiva. Contro il Cecina, fatali sono state quattro ingenuità che hanno permesso agli antagonisti di trovare agevolmente la via della meta. Match più equilibrato rispetto a quanto possa indicare il punteggio finale. Tempo e mezzi, per i giallo-bianco-rossi per rialzare la testa e scalare posizioni in classifica non mancano certamente. Nella circostanza, il Cecina ha ottenuto il massimo (successo e bonus-attacco). Nessun punto per gli ospiti, che pure sono andati ad un passo dal bonus-attacco. Ecco la situazione in graduatoria nel campionato regionale under 18 dopo i primi 3 turni: I Medicei Firenze ‘B’ 15 p.; Centauri 10 e Ghibellini* 10; Cavalieri Prato/Sesto e Mascalzoni del Canale 9; Puma Bisenzio 7; Cecina 6; Titani Viareggio* 5; Granducato Livornio 0; Versilia** -4. *Ghibellini e Titani 1 partita in meno; **Versilia 4 punti di penalizzazione. A Cecina, il Granducato ha presentato, a referto, questi atleti: Barba, Barsacchi, Barsali, Bicchierai, Bientinesi, Cavaliere, Chiarugi Dario, Chiarugi Giulio, Iegre, La Rosa, Lischi, Mazzoni, Orifici, Pellegrini Alberto, Porciello, Solimani, Strazzullo.

Under 16 Granducato Livorno

Domenica ricca di soddisfazioni e di mete per le due rappresentative – di pari valore – del Granducato Livorno under 16. Le due squadre giallo-bianco-rosse sono inserite in due gironi zonali distinti del campionato regionale di categoria. Ad accumunare le due formazioni sono i risultati: successi senza bonus-attacco nel primo turno (andato in scena il 14 ottobre), successi conditi dal bonus aggiuntivo in questa seconda giornata. Entrambe le squadre hanno dunque, dopo le prime due fatiche, 9 punti all’attivo. Nel campionato regionale ‘1’ – quello composto in prevalenza da realtà della Toscana orientale – i ‘Granduchi’ si sono imposti 21-24 (3 mete a 4, 1 punto a 5 in classifica) sul terreno del Florentia. Nel campionato regionale ‘2’ – quello, in prevalenza, con squadre della Toscana occidentale – i ‘Granduchi’ hanno vinto 12-24 (2 mete a 4, 0 punti a 5) sul campo del Cus Pisa. Le classifiche. Girone 1: Granducato Livorno 9 p.; Florentia e Sieci 6; Iolo 5; US Firenze * e Ghibellini ‘2’* 0. *US Firenze e Ghibellini ‘2’ figurano con una partita in meno. Girone 2: Cavalieri Prato/Sesto ‘2’ e Scarlino 10; Granducato Livorno 9; Mascalzoni del Canale e Lucca 1; Cus Pisa 0. Sul terreno del Florentia schierati inizialmente (partendo dal pilone): Lunardi, Tedeschi, Lo Coco, Morelli, Tellini, Marchi, Pannocchia, Ferra, Biagi, Capobianchi, Uccetta, Michelazzi, Madrigali, Paolini, Mazzi. Entrati anche Pacini, Sagliano e Polese. Sul terreno ‘Scacciati’ di Pisa, questo il quindici iniziale (sempre partendo nell’elenco dal pilone e andando verso l’estremo): Novaro A., Del Pero, Lentini, Brondi, Meini, Novaro M., Castelli, Cadau, Taddeini, Chelli, Bernieri, Dalla Valle, Vodicer, Carniel, Sbrana. Entrati anche Lari, Martin e Ouhdif. Contro il Florentia, mete di Madrigali, Michelazzi, Tedeschi e Lo Coco, condite dalle trasformazioni di Biagi e Capobianchi (un calcio a testa). Contro il Cus Pisa, due mete di Dalla Valle, una di Andrea Novaro ed una di Bernieri. Per Chelli due trasformazioni. La rosa, ampissima, di questi validi giocatori nati negli anni 2003 e 2004 sta consentendo di partecipare – in modo brillante – a due campionati distinti. I giocatori, ovviamente, non sono ‘bloccati’ nella lista di una delle due formazioni, ma sono – sotto la guida degli allenatori Bertolini, Civita, Crivellari e Gaetaniello – liberi di ‘muoversi’ da una rappresentativa all’altra, senza alcun vincolo. Il Granducato, come noto, è la franchigia labronica nata nel 2015, attiva grazie al lavoro sinergico tra le realtà cittadine dei Lions Amaranto e degli Etruschi. Una collaborazione che si estende anche fuori Livorno: significativa la presenza tra gli under 16 di atleti del Bellaria Pontedera.

Livorno Rugby under 14

Sono ormai abituati alle ‘doppiette’ i ragazzi del Livorno Rugby under 14. Anche in questo terzo sabato di un assolato mese di ottobre, i ragazzi allenati da Ljubi, Gragnani e Tavella hanno vinto due partite su due. La rappresentativa ‘1’, composta in prevalenza da atleti nati nel 2005, al secondo anno in categoria, nel secondo turno del campionato regionale centrale (fascia ‘1’) si sono imposti 19-47 (3 mete a 7) sul terreno del Rufus San Vincenzo. Il Livorno Rugby ‘B’, composto in larghissima parte da giocatori del 2006, al primo anno tra gli under 14, si è messo in evidenza contro il temibile Bellaria Pontedera: la sfida giocata sul sintetico del ‘Maneo’ (seconda giornata del campionato regionale, fascia ‘2’) si è chiusa con il successo dei padroni di casa 26-12 (4 mete a 2). A San Vincenzo, solo 13 gli elementi a disposizione. I ‘magnifici 13′ hanno dunque giocato per intero – tutti quanti – gli interi 50’ di partita. Nonostante il grande agonismo messo in mostra dagli avversari, i biancoverdi hanno manenuto sanuge freddo e lucidità. Il successo così rotondo – e mai in discussione – conferma le potenzialità di un gruppo che finora, tra tornei (leggi primo posto al ‘Malpaganti’ di Iolo) e campionato (inclusa fase preliminare) ha sempre vinto e convinto. I giocatori utilizzati a San Vincenzo: Niccolai, Autorino, Quercioli, Sabatini, Guzzo, Bernocchi, Michelucci, Raffo, Giunta, Lenzi (cap.), Brancoli, Buda, Mannucci. Contro il Bellaria, invece, 15 i giocatori ruotati. Si tratta di: Gizzarelli, Cioni, Paglini, Nicastro, Morelli, Giordano, Lubrani, Celi, Gambini G., Bianchi (cap.), Bianchini, Barsotti, Coradeschi, Mistri, Giammattei. Bella la prova di carattere per i ‘piccoli’ livornesi capaci di vendicare (sportivamente parlando) la pesante sconfitta subita un mese fa, ad inizio stagione (era finita 5-61). Quasi gli stessi giocatori impiegati (9 su 13 titolari della volta scorsa), ma decisamente diverso il risultato. E’ il frutto del tanto lavoro. I biancoverdi hanno giocato con carattere dall’inizio alla fine, senza cali di tensione, strappando proprio nel finale la vittoria dopo un primo tempo finito in parità (7-7).

Under 14 Etruschi Livorno

Dieci e lode agli under 14 degli Etruschi Livorno, capaci di realizzare, appunto, dieci mete a Campi Bisenzio. I verde-amaranto hanno vinto 0-70 contro i locali dei Puma Bisenzio. La gara, valida per la seconda giornata della fase centrale del campionato regionale di categoria, fascia ‘C’, è sempre stata saldissimamente in mano agli ospiti. Gli Etruschi hanno equamente diviso le proprie marcature nel corso dei due tempi (ciascuno lungo 25′): 5 mete, tutte trasformate, nella prima frazione (chiusa sullo 0-35) e altre 5 mete trasformate nella ripresa. Nella prima parte della gara, mete di Zingoni, Del Secco e Merlo. Nella seconda parte del match sono andati a bersaglio Zingoni, Merlo e Tognetti. Al di là dell’ingente bottino di punti messi a segno, gli allenatori Francesco Consani e Daniele Campani sono soddisfattissimi delle risposte che stanno giungendo, puntuali, dai propri atleti. Gli Etruschi, dopo quattro anni di stop, hanno nuovamente allestito una propria rappresentativa under 14 (categoria che vede protagonisti giocatori nati nel 2005 e nel 2006). La squadra ha qualità importanti e sta crescendo settimana dopo settimana. Il serio lavoro dei tecnici e dei dirigenti (e ovviamente la serietà dei giocatori) può consentire di raggiungere importanti traguardi. I verde-amaranto utilizzati a Campi Bisenzio: Parziale, Giusti, Consani, Tognetti, Campani, Casini, Ceccarini, D’Apice, Del Secco, Longo, Merlo, Zingoni, Valentini, Sangiorgi, Caccavale.

Under 14 Lions Amaranto Livorno

La crescita esponenziale vissuta negli ultimissimi giorni dagli under 14 dei Lions Amaranto Livorno è testimoniata (anche) dai freddi numeri. Domenica 30 settembre, nella seconda giornata del girone regionale preliminare, i ragazzi guidati da Mantovani e Conflitto cedono sul campo del Grosseto 12-7 (2 mete a 1, 4 punti a 1 per la classifica). Passano appena tre settimane e la situazione si capovolge. In questa domenica 21 ottobre, nella partita valida per la seconda giornata della fase centrale del campionato toscano (fascia ‘2’) gli amaranto dominano la scena contro lo stesso avversario. I giovani leoni (nati negli anni 2005 e 2006), sul rettangolo di gioco amico di Salviano, al cospetto dei pari età maremmani, si impongono 52-12 (8 mete a 2, 5 punti a 0 per la classifica). Evidentemente quella sconfitta rimediata a Grosseto non ha abbattuto gli atleti amaranto. I veri rugbisti sono quelli che dopo un duro placcaggio subìto, non si piangono addosso ed anzi ripartono con rinnovato slancio e con ancor più feroci motivazioni. 21 giorni dopo quella gara giocata sul terreno dei maremmani, gli amaranto hanno (sportivamente parlando) firmato la vendetta. Davvero brillante la prova fornita dai livornesi, capaci di mettere in cassaforte il bonus-attacco già prima dell’intervallo (26-0 a metà incontro). Marcature labroniche equamente divise tra le due frazioni: 4 mete e 3 trasformazioni nel primo tempo, 4 mete e 3 trasformazioni nella ripresa. Padroni di casa abili in ogni fase del match. I miglioramenti di tutti gli elementi della rosa, composta in larga prevalenza da atleti del 2006 – al primo anno in categoria – sono tangibili. Prossimo impegno sabato 3 novembre a Siena. Nelle prime due partite di questa fase centrale, i Lions hanno ottenuto due successi, entrambi conditi dal bonus-attacco. Non viene stilata una classifica ufficiale (le omologazioni sono relative solo alle singole gare): se si considerasse la classifica ufficiosa, gli amaranto sarebbero primi. Questa la formazione inizialmente in campo contro il Grosseto (a livello under 14 si gioca in 13, senza flankers; l’elenco è da considerare dall’estremo al pilone sinistro): Spagnoli O.; Bacci, Contini, Bernini (4 mete), Paoli; Giorgi (6 trasformazioni), Pellegrini (1 meta); Fappiano (1 meta); Spagnoli D., Quercioli (2 mete); Del Mazza, Porciello, Vernoia. Entrati anche: Fabozzi, Falleni, Funghi, Tintori e Zampini.

 

Etruschi Livorno under 8
 
La rappresentativa degli under 8 degli Etruschi Livorno si è ritagliata un ruolo da protagonista in questa assolata domenica sul terreno del Lucca. Sul rettangolo di gioco dell’Acquedotto, è andata in scena un divertente raggruppamento (o concentramento che dir si voglia). Numerosi gli atleti nati negli anni 2011 e 2012 presenti all’evento. L’entusiasmo dei giovanissimi rugbisti in campo ha simpaticamente coinvolto i genitori e gli adulti. E’ stata una festa dello sport, lontano dalle tensioni tipiche di gare con in palio ‘punti decisivi per l’intera stagione’. Al raggruppamento, oltre ai verde-amaranto ed ai padroni di casa del Lucca, hanno partecipato anche Versilia, Rufus San Vincenzo e Lions Amaranto Livorno. Come spesso succede in questo tipo di kermesse, si è dato vita ad un girone all’italiana: le squadre si sono affrontate tutte quante l’un l’altra in mini partite. Gli ‘Etruschini’, sotto la guida degli allenatori-educatori Carlo Ghiozzi e Fulvio Incrocci, hanno chiuso imbattuti l’evento: successi contro Versilia, Lions ‘2’, Lucca e Lions ‘1’ e pareggio (4 mete per parte) con il Rufus. I ‘magnifici sette’, gli atleti verde-amaranto di scena a Lucca: Adam Antonini, Adriano Paolo Biagi, Elia De Giulli, Nathan Ferri, Tommaso Incrocci, Diego Gennari, Ryan Romano. 

Livorno Rugby under 8

Solo vittorie per le due squadre del Livorno Rugby under 8 nel raggruppamento (o concentramento che dir si voglia) svoltosi al campo ‘Castellani’ di Cecina in questo assolato sabato d’ottobre. La rosa a disposizione degli allenatori-educatori Alessia Fraschetti e Daniele Di Domenico è decisamente ampia. E così, ad ogni appuntamento, si allestiscono due compagini, di pari valore. Il Livorno Rugby ha affrontato e battuto Piombino, Cecina, Bellaria Pontedera e Titani Viareggio. La formazione guidata da Alessia Fraschetti era composta da Tommaso Del Vivo, Mattia Battagello, Ettore Carrara, Lorenzo Danza, Athos Bonucci, Pietro De Leonibus, Ryan Rosini, Valerio Giorgi, Adele Del Moro,Diego Silvi e Zeno Catola. L’altra squadra biancoverde, guidata da Daniele Di Domenico, era invece formata da: Claudio Benedetti, Guido Chiesa, Giorgio Benetti, Federico Napoli, Simone Fra, Raffaele Chiani, Pietro Marini, Filippo Tani e Gabriele Piludu. Al di là dei (comunque brillanti) risultati, il dato saliente della giornata è relativo al puro divertimento messo in mostra da questi piccoli-grandi atleti (nati negli anni 2011 e 2012), Un entusiasmo che ha coinvolto anche i tanti genitori presenti a bordo campo. E’ stata, quella di Cecina, una vera e propria festa dello sport.

Livorno Rugby under 6

Una domenica splendida, e non solo per il sole che ha accompagnato l’evento. Sul campo del Bellaria Pontedera è andata in scena, in questa terza domenica del mese di ottobre caratterizzata da temperature superiori alle medie del periodo, un simpatico – e riuscitissimo – raggruppamento (o concentramento che dir si voglia) con al via varie squadre toscane. Presente, con due formazioni – ovviamente – anche il Livorno Rugby. Soddisfattissimi delle risposte giunte in questo appuntamento gli allenatori-educatori Daniele Aspromonti, Ilaria Cirillo e Federica Muzzi. Giusto definire ‘Festival’ questo tipo di eventi, che coinvolgono i giovanissimi atleti (nati negli anni 2013 e 2014). Il grande entusiasmo di questi atleti ha simpaticamente coinvolto, in un clima di grande allegria, anche gli adulti. Superfluo sottolineare come il numero delle mete messe a segno e quelle incassate nell’arco delle varie gare giocate abbia un valore del tutto relativo. Splendido è vedere giocare a rugby bambini così piccoli. I giocatori ruotati nelle due rappresentative labroniche: Giulio Cesare Compora, Vittorio Lemmi, Cristiano Aspromonti, Marco Alessio, Giacomo Borgioli, Giulio Turbati, Elia Mencari, Lorenzo Pezzin, Filippo Fiorentini, Diego Borrelli, Giorgio Martellozzo, Bruno Pratesi, Gregorio Ghezzani, Mauro Turio. 

Lions Amaranto Under 6

Nella città della Piaggio, i giovanissimi leoncini si sono ritagliati un ruolo da protagonisti. In questo assolata terza domenica del mese di ottobre, i Lions Amaranto Livorno under 6 si sono divertiti (non poco) presso il complesso del Bellaria Pontedera. Sette le squadre presenti in questo riuscitissimo ‘Festival’: due per i padroni di casa del Bellaria, due per il Livorno Rugby, una per l’Elba e due per i Lions. Simpaticamente le formazioni presenti si sono sfidate l’un l’altra in mini gare. Ecco l’elenco dei mini atleti amaranto che si sono distinti per bravura, grande complicità di squadra e spirito sportivo. Ciascuna squadra ha disputato sei partitelle di sette minuti ciascuna. Squadra ‘1’:  Giorgio Guidi, Mirco Rossi, Matteo Bertolini,Tommaso Palermo, Tommaso Pannese, Ruben Ceraolo Matei, Vittorio Antonelli, Leonardo Pedone. Squadra ‘2’: Pietro Benedetti, Marco Vallerini, Achille Scardino, Alessandro Groppi, Francesco Soffredini, Giacomo Mannucci, Giordano Del Sarto. Bravissime le instancabili allenatrici-educatrici Manola De Martino, Elisa Del Pero e Laura Zucchi, che hanno saputo anche nell’occasione dividere la propria ampia rosa ed allestire due squadre equilibrate.

CONDIVIDI SUBITO!