Cronaca 4 Luglio 2017

Il Col. Amedeo Antonucci, nuovo Comandante del reparo aeronavale della G.d.F.

CAMBIO AL VERTICE DEL REPARTO OPERATIVO AERONAVALE DELLA GUARDIA DI FINANZA DI LIVORNO: AL COL. QUIRINO CERA SUBENTRA IL COL. AMEDEO ANTONUCCI.

Questa mattina, presso la Caserma “Tullio Santini” di Livorno, ha avuto luogo, alla presenza del Comandante Regionale Toscana – Gen. D. Michele Carbone –, di una rappresentanza degli ufficiali e del personale dei Reparti alle dipendenze, la cerimonia di avvicendamento al comando del Reparto Operativo Aeronavale di Livorno tra il Col Quirino Cera, destinato ad assumere l’incarico di Comandante del Centro Navale di Formia, ed il Col. Amedeo Antonucci.

Il Reparto Operativo Aeronavale di Livorno con oltre 200 finanzieri, 15 unità navali e 3 elicotteri opera, attraverso i Reparti dipendenti, su tutto il litorale regionale e sulle acque marittime adiacenti nel settore della polizia economico-finanziaria e doganale, della vigilanza sul rispetto della demanialità marittima e della tutela ambientale e dei tributi locali.

La componente Aeronavale del Corpo, alla luce degli ultimi provvedimenti normativi ha acquisito competenza esclusiva o preminente, secondo l’area di giurisdizione marittima di riferimento, nella tutela dell’ordine e sicurezza pubblica sul mare, sulla base degli indirizzi delle Autorità Prefettizie nonché, i compiti del disciolto Corpo Forestale relativi alla “sorveglianza delle acque marine confinanti con le aree naturali protette. Un insieme di funzioni sintetizzate nel gergo comune con la dizione “Polizia del Mare”.

Inoltre il Corpo con i propri mezzi navali assicura il supporto alle altre Forze di Polizia per le attività connesse all’assolvimento dei relativi compiti istituzionali.

Un riconoscimento dell’attenzione che, nel tempo, il Corpo ha riservato al territorio “mare”, manifestata con il presidio costante a protezione delle frontiere esterne comunitarie, a contrasto dei traffici illeciti e a tutela del cittadino e dell’ambiente.

Una presenza che sulle acque adiacenti il litorale Toscano si concretizza assicurando mensilmente circa 100 missioni operative tra perlustrazioni navali e ricognizioni aeree per una percorrenza media di 6000 miglia nautiche.

Un presidio a fianco del cittadino e non contro: l’intento è garantire le condizioni di giustizia e solidarietà tra Stato e cittadini.

L’attività di Polizia Economica Finanziaria sul mare, infatti, è volta essenzialmente, ad individuare le ricchezze nascoste: nessun invidia sociale, piuttosto ammirazione per chi, grazie al proprio talento, ottiene il successo economico e, anche, gratitudine per l’indotto che genera e la conseguente redistribuzione del reddito. Impegno invece, nell’individuare chi, potendo contare su elevatissime disponibilità, le nasconde gestendole ed utilizzandole attraverso l’interposizione di soggetti societari residenti nei c.d. paradisi fiscali.

L’attività a tutela del demanio, sviluppata su tutta la costa toscana, è prioritariamente indirizzata a reprimere l’illegale occupazione di aree di demanio marittimo indebitamente sottratte alla libera fruizione della collettività nell’intento di garantire, agli imprenditori, condizioni paritarie di concorrenza, ai cittadini, il diritto, appunto, a fruirne.

Le altre diverse tipologie di interventi effettuati, dal supporto agli Enti operanti sul territorio nel settore della tutela dell’ambiente, della ricerca scientifica, dell’archeologia subacquea ai diversi interventi a soccorso di diportisti in difficoltà, svolti sempre nel rispetto delle competenze istituzionali, costituiscono un’ulteriore evidenza dello spirito di servizio dei finanzieri.

Il nuovo Comandante, Col. Amedeo Antonucci, alle spalle una cospicua esperienza di comando, proviene da Taranto dove ricopriva l’incarico di Comandate del Gruppo Aeronavale del Corpo e Local Coordinator delle operazioni FRONTEX nello Ionio e nel basso Adriatico.

Al termine della cerimonia, il Comandante Regionale, Gen. D. Michele Carbone, ha formulato ad entrambi gli Ufficiali i più fervidi auguri per i nuovi ed importanti incarichi loro affidati.

Il Comandante, Col. Amedeo Antonucci

Nato a Taranto il 18 novembre 1965, è Ufficiale della Guardia di Finanza dal 12 novembre 1984; ha ricoperto incarichi di Comando nei sottonotati Reparti della Guardia di Finanza dislocati nel territorio italiano:

  • 2ª Compagnia di Milano;

  • Nucleo Regionale di Polizia Tributaria di Firenze;

  • Stazione Navale di Rimini;

  • Stazione Navale di Manovra di Taranto;

  • Reparto Operativo Aeronavale di Bari;

  • Gruppo Aeronavale di Taranto.

Ha conseguito i seguenti titoli di studio:

  • Laurea in “Giurisprudenza” presso l’Università degli Studi di Bari;

  • Laurea in “Scienze della Sicurezza Economica Finanziaria” (1° livello) presso l’Università di Roma-Tor Vergata;

  • Laurea specialistica in “Scienza della Sicurezza Economica Finanziaria” presso l‘Università di Roma-Tor Vergata.

  • E’ abilitato all’esercizio della pratica forense.

È autore di pubblicazioni e articoli di interesse tecnico-professionale, oltre a vari compendi di interesse professionale, tra i quali:

  • L’immigrazione irregolare via mare nella giurisprudenza italiana e nell’esperienza europea”, edito da Giappichelli nella Collana del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Milano-Bicocca – anno 2016, di cui è anche co-curatore;

  • The evolution of enforcement powers on the high seas through the air-naval operations of the Guardia di Finanza against the smugglers of migrants in the mediterranean sea”, nell’ambito della pubblicazione “A Mediterranean perspective on migrant’s flows in the European Union”, realizzata con il contributo dell’Università “L’Orientale” di Napoli ed il Centro Centro di Eccellenza Jean Monnet sui Diritti dei Migranti nel Mediterraneo – anno 2016;

  • Linee guida e direttive operative per le attività di contrasto all’immigrazione clandestina extraispettiva via mare”, compendio ad uso del Corpo – ediz. 2013;

  • Traffico transfrontaliero dei rifiuti” (Istituti, strumenti, spunti metodologici ed operativi) – Volume I° e Volume II° – Adda Editore – editi nell’ambito del Progetto Europeo Interreg III/A – Italia-Albania – anno 2008.

È stato docente di materie giuridiche e tecnico professionali presso gli Istituti di Istruzione del Corpo, nonché nell’ambito di Short Master organizzati dall’Università degli Studi “Aldo Moro” di Bari.

Ècultore della materia” di Diritto Internazionale presso la facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Bari – Dipartimento Jonico.

Nell’attività operativa presso i Reparti costieri ed alturieri, ha pianificato e diretto numerose operazioni aeronavali a contrasto dei traffici illeciti extraispettivi via mare, alcune delle quali – all’esito dei relativi procedimenti penali – hanno prodotto giurisprudenza consolidata e rappresentano punti di riferimento per il settore.

Dal 2013, è stato Local Coordinator delle operazioni internazionali AENEAS e TRITON disposte dall’Agenzia Frontex nell’area del Mare Ionio e dell’Adriatico meridionale, per il controllo del flusso irregolare di migranti diretto verso il territorio degli Stati membri dell’Unione europea ed il contrasto dei crimini transfrontalieri.

Dal 4 luglio 2017 assume il Comando del Reparto Operativo Aeronavale di Livorno.

 

CONDIVIDI SUBITO!