Cronaca 20 Settembre 2019

Il gazebo si tinge color oro, 7 giorni di sensibilizzazione sul cancro infantile

Livorno si tinge color oro per il mese di sensibilizzazione sul cancro infantile.

Livorno 20 settembre 2019 – Anche quest’anno l’Associazione di volontariato Adolescenti e cancro (di Rosignano Solvay) aderisce all’iniziativa “Accendi d’oro, accendi la speranza” – promossa sul territorio nazionale da FIAGOP Onlus – e, grazie alla sensibilità del Comune di Livorno, nella settimana dal 23 al 29 settembre il Gazebo della Terrazza Mascagni di Livorno sarà illuminato color oro, simbolo della lotta al cancro infantile.

Settembre, infatti, è il mese di sensibilizzazione sul cancro infantile a livello mondiale. Nell’arco dell’ultima settimana di settembre numerose Associazioni italiane faranno illuminare color oro i monumenti delle rispettive città per attirare l’attenzione del pubblico e dei media sulla causa.

Quest’iniziativa è estremamente importante – dice Maricla Pannocchia, fondatrice e Presidente dell’Associazione di volontariato Adolescenti e cancro – perché non sentiamo parlare spesso di cancro infantile. La gente, vedendo i monumenti illuminati color oro, può domandarsene il motivo e avvicinarsi a questa realtà”.

Ogni anno in Italia si ammalano di cancro circa 1.400 bambini e 800 adolescenti; con il termine “cancro infantile” non s’intende un’unica malattia ma oltre 60 diversi tipi di cancro.

Alcuni hanno delle buone prognosi; per chi è affetto da tumori “rari”, invece, le possibilità di sopravvivenza sono nettamente inferiori o addirittura nulle.

In ogni caso i trattamenti sono spesso vecchi e portatori di effetti collaterali, per questo c’è un’urgente necessità di sviluppare farmaci pensati appositamente per i bambini e i ragazzi perché questi non sono adulti in miniatura: bambini e adolescenti hanno necessità di attenzioni e cure diverse rispetto a quelle degli adulti, eppure spesso i medicinali utilizzati nell’ambito oncologico sono gli stessi.

I farmaci per adulti, utilizzati su bambini ed adolescenti, possono provocare degli effetti collaterali permanenti irreversibili. Negli ultimi 10 anni sono stati sviluppati 50 farmaci oncologici per l’adulto e 2 per i bambini.

L’Associazione di volontariato Adolescenti e cancro organizza gite di più giorni e uscite giornaliere gratuite per giovani che sono o sono stati malati, ha un gruppo whatsapp riservato ai ragazzi, partecipa a conferenze nazionali e internazionali, aderisce a iniziative di sensibilizzazione a livello internazionale, è organizzatrice della mostra fotografica “(IN)VISIBILI”, dà voce ai ragazzi e fa sensibilizzazione tramite storie, foto e post condivisi sulla sua pagina Facebook che conta oltre 3.600 sostenitori.

Per seguire e sostenere l’Associazione o per iscriversi (è gratuito) se sei un ragazzo/a fra i 13 e i 24 anni che ha o ha avuto il cancro:

www.facebook.com/adolescentiecancro

www.adolescentiecancro.org

adolescentiecancro@yahoo.it

CONDIVIDI SUBITO!