Aree pubbliche 16 giugno 2019

Il Mondo dei Fari premia la fotografa Biancamaria Monticelli

Livorno – Grande successo per la fotografa livornese Biancamaria Monticelli che con la sua opera – Faro di Livorno è la vincitrice del concorso nazionale indetto dall’associazione culturale Il Mondo dei Fari.

La Foto vincitrice di Biancamaria Monticelli sarà la foto di copertina del Calendario e l’immagine della Tessera per il 2020 dell’associazione

La foto “Faro di Livorno” è stata la più votata, ed è stata scelta per originalità come simbolo per il nuovo impegno dell’Associazione Culturale “Il Mondo dei Fari”

Chi è e cosa si propone l’associazione culturale Il Mondo dei Fari

 

L’Associazione, attraverso il concorso volontario dei propri soci, intende: operare nel settore della tutela, promozione e valorizzazione del patrimonio artistico e culturale dei Fari Italiani; nella promozione della cultura e storia dei Fari e nell’insegnamento di un corretto utilizzo ed uso della documentazione nautica, con peculiare riferimento ai segnalamenti nautici e in generale a tutto ciò che attiene alla Sicurezza della Navigazione. Tali scopi saranno perseguiti attraverso le seguenti attività di dettaglio:

• Attività di ricerca e studio dei fari di tutto il mondo, ma con peculiare interesse sui fari Italiani, al fine di divulgarne la storia l’evoluzione e la tecnologia sia attuale che passata. • Raccolta d’informazioni, storie ed esperienze del personale che ha vissuto nei fari e loro divulgazione, qualora autorizzata, attraverso pubblicazioni o social network, al fine di mantenere viva la tradizione e la cultura dei fari per le prossime generazioni.

• Attività d’informazione e divulgazione delle peculiarità dei fari Italiani attraverso visite guidate, qualora autorizzata dalle competenti autorità, e conferenze sulla storia, architettura ed evoluzione tecnica dei fari.

• Collaborazione con le istituzioni che gestiscono il patrimonio dei fari italiani al fine di preservare i fari, le cui strutture non sono più custodite o abitate, attraverso azioni di volontariato concordate con dette istituzioni.

• organizzazione e gestione di corsi e conferenze sulla storia dei fari e sulla sicurezza della navigazione per scuole superiori e corsi universitari;

• ricerca scientifica di utilità sociale nel campo della storia della sicurezza della navigazione e della segnaletica nautica;

• realizzazione e gestione di siti internet anche a carattere giornalistico sui fari e segnalamenti di tutto il mondo;

• raccolta, catalogazione e restauro di apparati utilizzati per il funzionamento dei fari per organizzazione ed illustrazione di mostre ed esposizioni museali, temporanee e permanenti;

• Promozione e collaborazione con le istituzioni per garantire la possibilità di aprire al pubblico i principali fari italiani in modo continuativo od in occasione di particolari cerimonie od eventi.

• organizzazione ed illustrazione di percorsi turistici storico-culturali o didattico scientifici per la fruizione dell’ambiente marino e costiero;

• organizzazione di convegni, congressi e raduni attinenti alla segnaletica nautica e ai fari;

• gestione di aree espositive temporanee, parchi didattici e naturalistici, esposizioni e realtà museali;

• Autofinanziamento anche tramite la produzione e distribuzione di materiale divulgativo e promozionale inerente i fari Italiani.

CONDIVIDI SUBITO!

Lascia il tuo commento