Cronaca 18 Aprile 2019

Il Prefetto Tomao presiede una riunione sulla viabilità in ambito portuale

Livorno – Il Prefetto di Livorno, dott. Gianfranco Tomao, ha presieduto, una riunione dedicata all’esame delle possibili misure da adottare per risolvere, soprattutto in vista della prossima stagione estiva, che farà registrare ingenti volumi di traffico nell’area, le problematiche connesse alle criticità emerse sulla viabilità in ambito portuale, con particolare riferimento al tratto terminale della SGC FI-PI-.LI, in prossimità della Darsena Toscana, nonché in Via Quaglierini e viadotto Leonardo da Vinci.

Alla riunione erano presenti rappresentanti di tutti gli interlocutori istituzionali, nonché operatori portuali, interessati ad individuare e condividere i possibili interventi volti a migliorare la situazione della viabilità, tra i quali Prefettura di Pisa, Regione Toscana, Amministrazione Provinciale di Livorno, Città metropolitana di Firenze, Comuni di Livorno e Pisa, Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco , Commissario straordinario dell’Autorità di Sistema Portuale, Dirigenti delle Sezioni Polizia Stradale di Livorno e Pisa e della Polizia di Frontiera Marittima di Livorno, Servizio 118, Rete Ferroviaria Italiana, Compartimento A.N.A.S. della Toscana e Direzione A.V.R. S.p.a., Società Navicelli S.p.a..

Nel corso dell’incontro si è preso atto che la zona della Darsena Toscana è interessata da una situazione di criticità viaria, dovuta alla presenza di un numerosi veicoli, che permangono incolonnati per lungo tempo, determinando situazioni di congestione del traffico e di pericolo per la sicurezza stradale.

Tale situazione, che non potrà che aggravarsi in concomitanza con la prossima stagione estiva, interessata da significativi flussi turistici, risente anche della chiusura al transito di via Quaglierini, in relazione ai lavori in corso che si protrarranno ancora per alcuni mesi.

L’area interessata dalla problematica risulta, altresì, particolarmente vulnerabile a causa della presenza promiscua di passeggeri, mezzi e merci, atteso che, al verificarsi di situazioni critiche potrebbe risultare difficoltosa una tempestiva gestione di eventuali emergenze, attesa la difficoltà dei mezzi di soccorso di raggiungere l’area.

Nel corso della riunione sono, inoltre, emerse altre situazioni di criticità riguardanti ulteriori arterie viarie nell’area, che hanno reso necessario programmare un sopralluogo da parte della Polizia Stradale ed un’altra riunione, che sarà convocata nei prossimi giorni nella quale saranno puntualmente indicate le misure concordate al riguardo.

Per ridurre i disagi alla circolazione, tra le soluzioni portate all’attenzione del tavolo l’attenzione si è particolarmente incentrata sulla proposte formulata dalla Regione Toscana di realizzare un by-pass provvisorio, a senso unico di marcia, per il transito dei mezzi leggeri, sulla viabilità interessata dai lavori.

Ulteriori misure allo studio, per consentire la tempestività dei soccorsi in caso di emergenza, sono la realizzazione di presidi fissi, in area portuale, sia dei Vigili del Fuoco che del Servizio di Emergenza 118.

Presa in esame altresì, per l’eventuale transito dei mezzi di soccorso, la possibile realizzazione di lavori che consentano la riapertura di un passaggio a livello attualmente dismesso.

CONDIVIDI SUBITO!