Ambiente 18 Dicembre 2023

Inceneritore: ogni giorno 10.000 euro in fumo. Le dichiarazioni di Europa Verde Livorno

Inceneritore: ogni giorno 10.000 euro in fumo. Le dichiarazioni di Europa Verde LivornoLivorno 18 dicembre 2023 –  Inceneritore: ogni giorno 10.000 euro in fumo. Le dichiarazioni di Europa Verde Livorno

Per il direttivo di Europa Verde Livorno la questione dell’inceneritore di Livorno è un tema di grande importanza. Lo è per la città e per l’intera comunità.

“L’inceneritore, impianto datato che trasforma i rifiuti in energia, gas e ceneri tossiche, rappresenta un problema per il nostro territorio.

Recenti documenti dell’azienda che gestisce l’inceneritore hanno evidenziato una situazione preoccupante: dal 2015 al 2021, l’impianto ha registrato una perdita di oltre 17 milioni di euro.

Nel 2022 la situazione sembra sia migliorata, ma poi nel 2023 è tornata come prima”. Lo dichiara il direttivo labronico di Europa Verde che prosegue:

“Questo significa che i ricavi generati non sono sufficienti a coprire i costi sostenuti per il funzionamento dell’inceneritore.

Ci troviamo di fronte a una situazione critica, si parla di 10.000 euro che vanno in fumo ogni giorno.

Questo richiede interventi immediati. Non possiamo ignorare il fatto che un’azienda che gestisce un servizio pubblico così delicato non riesca a garantire la sostenibilità economica delle proprie attività.

Inoltre, va sottolineato che le ceneri tossiche prodotte dall’inceneritore rappresentano circa un quarto dei rifiuti trattati e devono essere smaltite in discarica. Questo solleva ulteriori preoccupazioni riguardo all’impatto ambientale e alla gestione dei rifiuti nell’area.

È fondamentale che le istituzioni locali e regionali prendano seriamente in considerazione questa situazione e si adoperino per trovare soluzioni efficaci senza attendere nuovi buchi di bilancio legati alle perdite.

La buona gestione dei soldi che i cittadini pagano con la tassa sui rifiuti, la tutela dell’ambiente e della salute pubblica devono essere al centro delle decisioni riguardanti l’inceneritore di Livorno.

Non chiediamo trasparenza da parte dell’azienda che gestisce l’inceneritore, non ci aspettiamo che vengano fornite spiegazioni dettagliate su questa situazione economica critica. I dati sono chiari.

Chi vuole tenere acceso l’inceneritore deve prendersi le responsabilità delle perdite economiche.

Ha fatto bene il Sindaco Salvetti a chiarire che l’inceneritore verrà dismesso nel 2027? A nostro avviso è necessario agire con tempestività e determinazione per affrontare questa sfida e garantire un futuro sostenibile per Livorno e per il suo territorio senza incenerire altri soldi.
Siamo certi che, lavorando insieme, sarà possibile individuare le migliori soluzioni per affrontare la questione dell’inceneritore e per promuovere un modello di gestione dei rifiuti più efficiente e rispettoso dell’ambiente.

Inceneritore: ogni giorno 10.000 euro in fumo

SVS 5x1000 2024
Inassociazione