Ambiente 28 Maggio 2018

Indifferenziata: “Non si può andare avanti così, va ritirata più spesso”

La lamentela di un gestore di attività commerciale sul viale Italia al termine di una giornata di lavoro.

“Come gelateria produciamo moltissima indifferenziata (coppette di gelato usate, tovagliolini di carta sporchi e palette di plastica per il gelato). Quello che vedete nella foto è il risultato di una giornata primaverile”.

“I bidoni non mi bastano e non posso neppure riempire lo spazio condominiale con una ventina di bidoni, dal momento che  l’indifferenziata me la ritirano una volta a settimana” dice Michele Gasparri, titolare della gelateria.

“Come faccio a smaltire i rifiuti? Questi mi vengono ritirati una volta a settimana e non basta;  non sono contro la raccolta porta a porta, ma mettetemi nelle condizioni di poter lavorare. Ho scritto email al Comune e ad Aamps, ma non ho avuto risposte. Ho inviato anche una email alla municipale e loro mi hanno risposto che l’avrebbero girata agli uffici competenti. Spero che la situazione si possa risolvere al più presto. Ribadisco che voglio lavorare e fare la differenziata, ma mettetemi nelle condizioni di poterla fare”. “All’interno del fondo commerciale non ho il posto per tenerla, anche se lo avessi per questioni igieniche non potrei tenerla e per la mole dell’immondizia nello spazio condominiale inizio a ricevere le prime lamentele. Chiedo solo che per le attività commerciali il ritiro della indifferenziata sia fatto più di una volta a settimana”.

 

Il video pubblicato un mese fa che già preannunciava il problema

CONDIVIDI SUBITO!