Economia e finanza 27 Aprile 2021

Investimenti e mercati: occhi puntati su Wall Street, Coinbase e petrolio

borsa finanzaL’andamento positivo del mercato azionario americano si conferma la notizia principale in queste ultime settimane, con lo S&P500 che rimane ai massimi storici abbondantemente al di sopra dei 4.100 punti. In particolare, Wall Street è trainata dalle prime trimestrali rese note, con Goldman Sachs che vola nel Dow Jones dopo l’annuncio di utili e ricavi superiori alle attese, accompagnata dalle performance record di JP Morgan e Wells Fargo nel primo trimestre dell’anno.

Un altro evento che sta trainando la Borsa di New York è la quotazione di Coinbase, l’exchange di criptovalute entrato nel Nasdaq e subito accolto da un boom di acquisti, con il prezzo del titolo che è passato dalla stima iniziale di 250 dollari a una valutazione di oltre 325 dollari per azione. La prestazione di Coinbase è supportata dal rally delle criptovalute, con Bitcoin lanciato verso i 63 mila dollari, Ethereum che si avvicina ai 2.500 dollari e Ripple che fa registrare una crescita di oltre il 70% in appena una settimana.

Sul fronte macroeconomico il miglioramento dei dati USA rilancia le materie prime, con il prezzo del petrolio che torna a salire nonostante un forte livello di oscillazioni causato dall’incertezza del quadro internazionale. L’incognita principale rimane la pandemia di Coronavirus, infatti nonostante l’accelerazione degli Stati Uniti e del Regno Unito sul piano vaccinale i rischi e i timori sono ancora tanti, oltre alla situazione fuori controllo del Brasile che preoccupa gli Stati del G20 e al mezzo fallimento del programma di immunizzazione in Europa.

Le opportunità da tenere d’occhio per investire oggi

Lo scenario attuale richiede attenzione ai fattori di rischio, tuttavia non mancano le opportunità d’investimento, con i mercati finanziari che continuano a seguire un trend rialzista grazie al supporto delle politiche monetarie accomodanti delle banche centrali. Secondo gli esperti di WebEconomia, portale specializzato in economia e finanza, per operare in questo momento è fondamentale partire da una corretta strategia operativa, puntando sulla diversificazione del rischio con un focus su azioni, criptovalute e materie prime.

Il mercato azionario continua a offrire prospettive considerevoli nel breve e medio termine, soprattutto per quanto riguarda i titoli ciclici e in particolare energetici e bancari. Se da un lato le Borse europee presentano una crescita moderata, frenata dal lento piano vaccinale e dall’aumento dei contagi di Covid-19 delle ultime settimane, Wall Street non smette di correre al rialzo rinvigorita dalle trimestrali positive e dalle recenti prestazioni del Nasdaq. Il listino dei titoli tech è fondamentale per la Borsa di New York, con un peso elevato esercitato dalle sole Big Tech Amazon, Apple, Google, Facebook e Microsoft.

L’importanza del Nasdaq è stata celebrata dal NYSE con la creazione di 6 NFT simbolici, usando i token non fungibili per omaggiare le ultime grandi quotazioni tech a Wall Street come Unity, Spotify e Coupang. Gli NFT rappresentano infatti un mercato in forte crescita negli ultimi mesi, soprattutto nel settore della crypto art, con flussi di capitali in aumento per gli investimenti sui non fungible tokens. Naturalmente, l’asset principale in questo campo rimangono le criptovalute, dove non solo Bitcoin mette a segno un record dopo l’altro ma anche monete digitali meno conosciute iniziano a farsi notare.

È il caso di Dogecoin, criptovaluta nata quasi per scherzo circa 8 anni fa, diventata oggi la decima al mondo per market cap dopo i numerosi tweet di Elon Musk, in grado di far letteralmente schizzare alle stelle la quotazione. Ad ogni modo, anche l’economia reale torna protagonista del settore finanziario, sebbene gli analisti vedono un rialzo eccessivo di alcune materie prime, non giustificato appena dai segnali di ripresa dell’economia globale. Il petrolio, nel dettaglio, sta beneficiando delle stime positive sulla domanda mondiale da parte dell’Opec, nonostante permangano incertezze in merito alla ripartenza dei flussi turistici in estate e alle nuove varianti di SARS-CoV-2.

Bce: con il Next Generation EU +5% per il PIL dell’Eurozona

 

Mentre Wall Street, le criptovalute e le materie prime volano le Borse europee arrancano, tuttavia arrivano dei segnali di ottimismo da parte della Bce. Secondo le stime dell’Eurotower il Next Generation EU potrebbe avere un impatto elevato sull’economia del vecchio continente, infatti qualora venisse utilizzato appieno dagli Stati membri potrebbe influire fino al 5% sul PIL dell’Eurozona, sostenendo famiglie e imprese per rilanciare consumi e produzione industriale.

Al momento la Banca centrale europea non vede rischi per la stabilità finanziaria, mentre rimane un alto livello di incertezza nel medio termine a causa dell’emergenza sanitaria e della gestione poco efficiente del piano vaccinale europeo. Tra i titoli da tenere d’occhio in queste settimane ci sono STMicroelectronics, Tenaris, Eni e Saipem per quanto riguarda Piazza Affari, mentre in Europa vola Lvmh reduce da un rialzo del 19% dall’inizio dell’anno, con una capitalizzazione di mercato che ha superato i 300 miliardi e una prestazione superiore a quella del Cac 40 nello stesso periodo (+11,6%).

CONDIVIDI SUBITO!
Ekom, offerte 23 novembre - 6 dicembre
Inassociazione