Cronaca 10 Novembre 2019

Iraq: attentato contro militari italiani, 5 feriti. 2 sono paracadutisti del Col Moschin di stanza a Livorno

Le parole del ministro degli Esteri Luigi Di Maio

Iraq 10 novembre 2019 – Da quanto riferito dallo Stato Maggiore della difesa, nella mattinata di oggi, intorno alle 11 locali, nella zona di Suleymania, nel Kurdistan iracheno un ordigno esplosivo rudimentale, è detonato al passaggio di un team misto di Forze speciali italiane in Iraq.

Nell’esplosione sono rimasti feriti cinque militari italiani, tre incursori della Marina (appartenenti al Goi, il Gruppo operativo incursori) e due dell’Esercito (9/o Col Moschin di stanza a Livorno).

I cinque militari coinvolti dall’esplosione sono stati trasportati con gli elicotteri USA in un ospedale militare a Baghdad.

La Procura di Roma che ha aperto un fascicolo di indagine Attentato con finalità di terrorismo e lesioni gravissime

Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio sulla sua pagina Facebook: “Sto seguendo con dolore e apprensione quel che è accaduto in Iraq ai nostri militari, coinvolti in un attentato. I nostri ragazzi erano impiegati in attività di formazione delle forze di sicurezza irachene impegnate nella lotta all’Isis. In questi casi il primo pensiero va ai soldati colpiti, alle loro famiglie e a tutti i nostri uomini e donne in uniforme che ogni giorno rischiano la vita per garantire la nostra sicurezza. Seguiamo con attenzione ogni sviluppo”

CONDIVIDI SUBITO!