Cronaca 12 Gennaio 2022

ISS Palumbo, Simoncini: “l’azienda non intende ritirare la procedura di licenziamento”

Iss Palumbo, riunito il tavolo di crisi regionale, data l’apertura della procedura di licenziamento collettivo
All’incontro presenti istituzioni, sindacati e azienda

raffineria eniLivorno, 12 gennaio 2022

Questa mattina, si è riunito in videoconferenza il tavolo regionale di crisi richiesto dal Comune di Livorno e dai lavoratori della Iss Palumbo dopo che l’azienda, che all’interno della raffineria Eni si occupa di stoccaggio, logistica e movimentazione dell’olio Eni, aveva annunciato nel dicembre scorso l’apertura di una procedura di licenziamento collettivo per 35 dipendenti.

Dall’incontro, al quale erano presenti la Regione Toscana, il Comune di Livorno, le organizzazioni sindacali e la stessa azienda, non sono arrivati segnali positivi

L”assessore comunale al Lavoro Gianfranco Simoncini dichiara:

 

“l’azienda non intende ritirare la procedura di licenziamento.

Una posizione che non trova giustificazioni alla luce dei bandi  emanati da Eni per la gestione di quei servizi che la Iss Palumbo ha in appalto fino al 31 gennaio prossimo

“Non siamo ancora di fronte ad uno scenario di crisi per questa azienda,

I cinque tender lanciati da Eni presuppongono l’utilizzo  di 28 lavoratori.

C’erano quindi tutte le condizioni per il ritiro della procedura.

Occorrerà attendere come andranno le gare, pertanto ad oggi la procedura di licenziamento collettiva risulta priva di fondamento.

 

Non è escluso che qualcuno possa non essere  riutilizzato da Iss Palumbo o da altre ditte aggiudicatarie, ma potrebbe trattarsi di un numero minimo, da fronteggiare con strumenti diversi dal licenziamento collettivo.

Per altro questo modo di agire non ha riscontri nei molti appalti che frequentemente vanno in gara”.

Al termine dell’incontro, proprio per queste ragioni; Regione, Comune e organizzazioni sindacali hanno chiesto all’azienda di riflettere ulteriormente sulle proprie decisioni anche per evitare un acuirsi del conflitto sociale.

Nell’occasione l’assessore Simoncini ha rinnovato  la richiesta di un tavolo nazionale sulla questione delle prospettive dello stabilimento Eni di Livorno, una delle realtà fondamentali per l’occupazione in città.

CONDIVIDI SUBITO!
Ekom, promozioni 21 giugno – 4 luglio
Banner 730 caf usb
Banner 5x1000 svs 2022
Precisamente a Cala Beach
Yogurteria Fiori Rosa: con Deliveroo crepes, yogurt e gelato a casa tua
Inassociazione