Karate: 1° seminario CTR TOSCANA

Parte la programmazione della Toscana, guidata dal V. Presidente Enzo Bertocci,   per il “quadriennio olimpico 2017 – 2020” con il “1° Seminario Regionale dei Centri Tecnici del settore Karate FIJLKAM (Federazione Italiana Judo Lotta Karate Arti Marziali), per le specialità del Kata (forme) e del Kumite (combattimento a contatto controllato).

L’ attività, sviluppata presso l’impianto del villaggio “Torre Marina” – Massa, è stata dedicata dalle categorie giovanili, degli “Esordienti A” (12 anni d’età), ai veterani dei “Master (over 35 anni), con la finalità di verificare i modelli di prestazione e di accrescimento tecnico/tattico degli atleti, per la costituzione della squadra Regionale.

Gli allenamenti, di carattere tecnico, sono stati svolti sotto la supervisione del “Responsabile dei Centri Tecnici” Andrea Capacci, coadiuvato dai collaboratori: Edgardo Artini, Paolo Giannozzi, Enrico Pelo, Stefano Marchi, Filippo Oretti, Rodolfo Bancone per il Kumite; Roberto Bonuccelli, Pierluigi Vendramini, Vincenzo Corvaglia, Manuele Bonamici, Franca Bonini, Lorenzo Capacci, Gabriele Petroni, Eva Astolfo per il kata.

A contribuire alla crescita agonistica e al fine di migliorare la comprensione dei regolamenti, la categoria degli Ufficiali di Gara – UdG è stata presente con il Formatore Nazionale Alessio Giraldi e il coordinatore regionale C.R.U.G. Alessandro Pugi.

Nell’occasione i folgorini, Andrea Bozzi e Giulio Citi, componenti della squadra che rappresenterà la Toscana alla finale Nazionale del “Trofeo Coni”, hanno avuto l’opportunità di seguire gli orientamenti e le indicazioni dei “quadri di settore”, per la specialità del Kumite.

Le lezioni e gli allenamenti, tenutisi sabato 09 e domenica 10, sono state dense di contenuti ed hanno concorso ad incrementare la crescita agonistica degli atleti in forza al settore giovanile della ASD Esercito – Folgore di Livorno con Jacopo Citi, Edoardo Fossi, Luca Dalle Luche, Rebecca Bozzi, Ilaria Bianchi, Francesca Piccinini, Agnese Fanti e Sofia Causarano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *