Cronaca 26 Giugno 2017

La “bruttavista” di Montenero

Abbiamo fatto un giro a Montenero, punto ideale per vedere il panorama di Livorno nonché “bellavista” della città.

Quel che vi documentiamo qui non è da definire degrado o abbandono, però, alcuni aspetti vogliamo segnalarli, perché basta poco a trasformare di nuovo una “bruttavista” nella sua abituale bellavista panoramica.

 

Ecco una panoramica della piazza panoramica, biglietto da visita della città,  di fonte al santuario della Madonna di Montenero.

 

Alberi che potrebbero essere potati per far rivedere il panorama dalla piazzetta, anche se nascosti alla vista dal muretto, per chi si reca nella piazzetta per vedere il panorama, i bellissimi bidoni della differenziata sono in bella mostra per chi invece scrende, dalla scalinata della piazza.

 

 

Se sono bidoni pubblici magari trovare un’altra collocazione più consona, anche perchè chi si avvicina al parapetto per ammirare Livorno, la prima cosa che sente è il cattivo odore.

Se i bidoni invece sono privati, forse sarebbe più opportuno che ognuno si tenesse il suo bidone davanti casa.

 

 

 

Le transennature, chiaramente temporanee non sono il massimo per chi si reca alla balaustra per ammirare il paesaggio, ma in questo caso siamo fiduciosi nei tempi celeri dell’amministrazione comunale che provvederà quanto prima a mettere in sicurezza l’area.

 

 

 

 

 

Anche in questo caso, un altro tratto di ringhiere transennate che come detto precedentemente, siamo fiduciosi nei tempi celeri dell’amministrazione comunale che provvederà quanto prima a mettere in sicurezza l’area.

 

 

 

 

Sempre  nella  piazzetta, nei pressi dell’ ex edicola ecco in foto il panorama che si può ammirare di domenica mattina, giornata di messa . Siamo consapevoli che nell’area si stanno eseguendo dei lavori, ma proprio per la particolarità dell’area, sarebbe bastato un semplice accorgimento di pannellatura, per nascondere alla vista quello che i lavori mostrano.

 

 

 

 

Lo stato della panchina di pietra in piazza parla da se. Chi è che ci si siede? Crediamo proprio nessuno. Contro gli uccelli non ci si puù far niente, soprattutto se decidono di utilizzare i rami dell’albero sopra la panchina, ma almeno una pulitina ogni tanto con una idropulitrice, forse farebbe la differenza e sarebbe un gesto dell’attenzione da parte dell’amministrazione comunale verso un luogo simbolo della città.

 

 

 

CONDIVIDI SUBITO!

Lascia il tuo commento