Ambiente 9 Febbraio 2022

La discarica di Limoncino va avanti tra Regione assente e ricorsi persi dal Comune. Continua lo scempio del nostro territorio

CONTINUA LO SCEMPIO DEL NOSTRO TERRITORIO: LA REGIONE NON SI PRESENTA, IL COMUNE PERDE IL RICORSO E LA DISCARICA DEL LIMONCINO VA AVANTI

Livorno 9 febbraio 2022

Il gruppo consiliare M5S Livorno commenta le risposte avute in commissione in merito alla discarica di Limoncino

“In commissione ambiente è stata discussa una nostra interpellanza sullo stato dell’arte dei ricorsi contro la discarica del Limoncino ed abbiamo avuto una brutta notizia.

Il Comune di Livorno ha perso in appello contro la Livrea, società che gestisce la discarica, perché è stato giudicato come un ente non avente un interesse istituzionalmente proprio da tutelare con il ricorso.

Purtroppo la distanza fra la realtà processualmente rappresentata e quella degli interessi della comunità livornese è davvero inspiegabile.

I livornesi non smetteranno mai di chiedersi come sia stato possibile autorizzare una discarica nel bel mezzo del parco delle colline livornesi, senza adeguati studi sull’accessibilità e in una zona che oggi sappiamo essere a grave rischio alluvionale.

Ma tutto questo alla Regione Toscana non interessa visto che, non appena insediata l’amministrazione Salvetti, ha finalmente potuto rinnovare in fretta e furia delle autorizzazioni e non gli è parso vero di chiudere la questione accettando ben volentieri la sentenza di primo grado.

Siamo fortemente amareggiati da questa totale inerzia nei confronti del territorio livornese e da uno scenario politico nel quale il PD locale non prova neanche a dialogare con quello regionale.

Molto facile fare gli ambientalisti a parole, e poi indignarsi quando il danno è fatto! E un danno all’ambiente è sempre irreparabile!

 

D’altronde se Salvetti si liberava di domande imbarazzanti in campagna elettorale con il mantra “chiedetelo al PD”, dubitiamo fortemente che anche i suoi assessori all’ambiente e agli affari giuridici possano trovare qualche soluzione.

Magari potrebbero farsi un bel selfie in riunione con il Gazzetti, immortalati durante un brainstorming di quelli che risolvono davvero i problemi dei cittadini..

Ovviamente, i soli a rischiare in proprio fino ad oggi sono i cittadini che hanno subito cause risarcitorie per un totale di 350 mila euro da parte della Livrea.

Cosa succederà domani? Livrea dove farà transitare i  camion di rifiuti?

Per quanto ci riguarda, noi continueremo a portare avanti questa battaglia assieme ai cittadini e alle nostre consigliere regionali Irene Galletti e Silvia Noferi, che ringraziamo per averci sempre sostenuto.

CONDIVIDI SUBITO!
Ekom, promozioni 21 giugno – 4 luglio
Banner 730 caf usb
Banner 5x1000 svs 2022
Precisamente a Cala Beach
Yogurteria Fiori Rosa: con Deliveroo crepes, yogurt e gelato a casa tua
Inassociazione