Cronaca 26 Febbraio 2018

La Lega ospita l’ex europarlamentare M5S Zanni

Stasera all’hotel Palazzo “Per dire basta ai montiani targati PD o 5stelle”

“Ha scelto Livorno come tappa per l’ultima settimana di campagna elettorale l’On. Marco Zanni, europarlamentare eletto nel 2014 col Movimento 5 Stelle.

La scelta non è casuale, visto che Livorno è uno dei pochi capoluoghi italiani amministrati dal M5S, ma Zanni viene a sostenere la campagna elettorale del candidato della LEGA, Lorenzo Gasperini. E sarà stasera all’Hotel Palazzo alle 21.15 dopo una cena col candidato e il coordinamento del movimento giovanile del partito.

L’On. Zanni ha infatti abbandonato il M5S quando questo ha deciso di tentare l’ingresso nel gruppo europeo ALDE, lo stesso gruppo di riferimento di Mario Monti.

“In quell’occasione – afferma Zanni- il M5S dimostrò di aver completamente abbandonato gli intenti di ridiscutere le condizioni di questa Europa e di essersi definitivamente appiattito sugli imperativi del potere”. E continua “solo la LEGA ha dimostrato in Europarlamento di essere una forza realmente critica, capace di fare opposizione alla maggioranza PPE-PSE. Quelle che potevano essere buone ragioni per cui alcuni credettero nel 2014 di votare M5S oggi sono rappresentabili solo dalla Lega e da economisti come Claudio Borghi e Alberto Bagnai“.

Lorenzo Gasperini, che a Livorno ha già portato in proprio sostegno in queste settimane Matteo Salvini e Diego Fusaro, con partecipazioni oltre ogni previsione, e che giovedì prossimo presenterà un incontro proprio con Alberto Bagnai e Claudio Borghi, afferma “E’ un onore avere l’On. Marco Zanni a sostenere la mia campagna elettorale a Livorno: uno che ha creduto dall’inizio nel progetto M5S e che per coerenza con la propria coscienza non ha potuto che continuare le proprie battaglie nella LEGA. Il 5stelle rappresenta un traghetto per prelevare voti tra chi si oppone ai governi degli inciuci, delle marchette MPS, delle tasse, dei diktat europei sull’agroalimentare e sui trattati internazionali e trasportarli di fatto in un percorso di finta opposizione e di consenso alle peggiori scelte del Partito Democratico”.

Conclude l’On. Zanni: “A Livorno gli elettori hanno già dimostrato di essere stufi della vecchia classe politica e sono quindi sicuro che saranno pronti, una volta rivelatosi il fallimento del M5S, a seguire l’unica vera proposta di novità per occupazione, impresa e sovranità, ossia la Lega. Del resto è impensabile votare un M5S che voleva aderire al gruppo di Mario Monti all’Europarlamento. Lo stesso Monti con cui fu eletto l’odierno candidato PD a Livorno Andrea Romano: gira e rigira, son sempre le stesse minestre e le stesse persone a rimescolarsi, facendo pagare il prezzo ai cittadini“.

 

Lorenzo Gasperini,

Candidato alla Camera dei Deputati – Uninominale Livorno

CONDIVIDI SUBITO!