Aree pubbliche 17 Settembre 2018

La Lega sullo “skate park”

Un tuffo negli anni 80 quando lo skateboarding era fatto di velocità, gare clendestine, gilet, jeans e bandane: “Trashin corsa al massacro”, il film che ispirò le gare di downhill alla montagnetta di San Siro. Vince il più veloce, ma anche il più stiloso.

Il sogno dei ragazzi a Livorno, è realtà dal 2012 con una pista fatta di rampe e scivoli con l’associazione Skate ECPS presso l’ex Caserma. Le gare sono eventi e contest negli spot cittadini e la partecipazione è di migliaia di skaters di questa scena sportiva. Molte sono le città virtuose che hanno fatto di questo sport un progetto di comunità. Sono molti gli attori di età diverse, perchè è un luogo di aggregazione e integrazione dei ragazzi.

Il progetto di realizzare uno Skate Park a Livorno, alla Rotonda non entusiasma moltissimi cittadini. Perchè si vuole realizzare un progetto, di cui peraltro mancano al momento i dettagli dell’impatto dei mq necessari, in uno spazio che per Livorno è un vero scippo alla bellezza della natura? Teniamo inoltre conto dell’inquinamento acustico e dell’esproprio alle molte famiglie che quotidianamente vengono a passeggiare e a beneficiare di momenti di vero contatto con la natura. Perchè non scegliere un Parco, ad esempio il Parco di Villa Regina, un gioiello livornese, che è da riqualificare e che potrebbe benissimo ospitare piste Skate con i relativi scivoli e rampe? Potremo pensare ad uno spazio illuminato in modo che possa essere utilizzato dai ragazzi anche nelle ore serali. Un luogo di aggregazione immerso nel verde, riqualificato . I giovani li cercano e noi abbiamo il dovere di provare a realizzarli. La politica deve essere in grado di raccogliere e concretizzare in modo corretto Vorremo poter ragionare insieme, ascoltare i cittadini ed offrire alternative.

LEGA Livorno – Laura Petreccia

CONDIVIDI SUBITO!