Basket 13 marzo 2018

La Libertas pensa al piano (per restare in) B: il ripescaggio

Statistica beffarda: Mastrangelo è a pari merito con Bloise il miglior marcatore della serie B

La notizia è arrivata nella giornata di ieri ed è di quelle che lasciano perplessi, ma fanno anche piacere. La Libertas sta terminando una stagione dove non ha ancora conseguito una vittoria e nella quale ha dovuto fare fin dal primo giorno i conti con poco capitale e quasi nessun sponsor. Tutto farebbe pensare a un “lieto” rientro in C Gold dove gestire le cose con tranquillità.

Invece la famiglia Pardini ha deciso di rilanciare: se la squadra dovesse retrocedere, ha già annunciato che si offrirà per essere ripescata in B, qualora una delle squadre aventi diritto a restare in B decida di rinunciarvi.

Una bella sfida per Gabriele Pardini, confermato fino al 2020, e per il padre Giovanni, i quali dovrebbero in tal caso rifare una stagione in B dovendo colmare un gap significativo in termini di reperimento sponsor e abbonamenti. Non è facile trovare finanziatori e abbonamenti dopo 25 sconfitte. Ma, la Libertas dimostra coraggio e determinazione e le va riconosciuta.

Questa è la nota ufficiale della società:

La Libertas Basket ASDSRL comunica ufficialmente che nonostante le speranze di salvezza non siano ancora svanite matematicamente, dopo la sconfitta di questa domenica in casa contro Oleggio, la società sta valutando seriamente l’ipotesi (nel caso in cui la retrocessione diventasse effettiva) di richiedere a Lega e Fip il ripescaggio in serie B. Data l’importanza della storia del club, lo stato attuale di una società sana ed il blasone, si ritiene che tale ipotesi possa essere tenuta in considerazione. Ciò non toglie che giocatori e staff lotteranno fino all’ultima sirena di questa stagione per ottenere il massimo“.

Lascia il tuo commento