Eventi 1 Febbraio 2020

La libreria Ubik inaugura la nuova sede al teatro Lazzeri con Fabio Genovesi

Fabio Genovesi inaugura la nuova sede della ubik Livorno allo storico Teatro Lazzeri

LivornoPress ex teatro Lazzeri, esternoLivorno 1 febbraio 2020 – A distanza di tre anni da Il mare dove non si tocca, Fabio Genovesi è tornato in libreria con Cadrò, sognando di volare (Mondadori), un romanzo in cui racconta se stesso e una generazione attraverso Marco Pantani e il sogno che il “Pirata” ha incarnato. L’amatissimo scrittore toscano presenterà il suo nuovo romanzo alla libreria ubik di Livorno venerdì 7 febbraio alle ore 18:00, presso la nuova sede del Teatro Lazzeri. Seguiranno brindisi e rinfresco.

Dopo tre anni in Via Ricasoli, la libreria ubik ha cambiato indirizzo. Dal 1° febbraio ha, infatti, riaperto le porte nello storico Teatro Lazzeri. La direttrice della libreria Veronica Tati si dice “entusiasta per questa nuova avventura. Il Teatro Lazzeri è un edificio maestoso in cui si respira un’aria d’altri tempi. Il nostro intento è di mantenere il rapporto speciale creato con la città e con i clienti in questi anni, offrendo ancora di più. I nostri eventi culturali, per esempio, si terranno presso il boccascena che affaccia su quella che un tempo era la platea del teatro: uno spazio che lascia a bocca aperta.”

Fabio ha ventiquattro anni e studia giurisprudenza. La materia non lo entusiasma per niente, ma una serie di circostanze lo ha condotto lì, e lui non ha avuto la forza di opporsi. Perciò procede stancamente, fin quando – siamo nel 1998 – per evitare il servizio militare obbligatorio viene spedito in un ospizio per preti in cima ai monti. Qua il direttore è un ex missionario ottantenne ruvido e lunatico, che non esce dalla sua stanza perché non gli interessa più nulla, e tratta male tutti tranne Gina, una ragazza che si crede una gallina. Diversi come sono, qualcosa in comune Fabio e Don Basagni ce l’hanno: la passione per il ciclismo. Così iniziano a guardare insieme il Giro d’Italia, e trovano in Marco Pantani l’incarnazione di un sogno. Un uomo coraggioso, tormentato e solo, che si confronta con campioni colossali che hanno il loro punto di forza nella prudenza e nel controllo della corsa. Pantani invece non fa tanti calcoli, lui dà retta all’istinto e compie sforzi immani che gli permettono di spostare il confine, “il terribile confine tra il possibile e l’impossibile, tra quel che vorremmo fare e quel che si può”.

Fabio Genovesi è nato e vive a Forte dei Marmi. Ha scritto il romanzo Versilia Rock City (Transeuropa, 2008, nuova edizione Mondadori, 2012) e il saggio cult Morte dei Marmi (Laterza, 2012). Esche vive (Mondadori, 2011), suo secondo romanzo, è stato tradotto in più di nove Paesi. Nel 2015, grazie a Chi manda le onde vince il Premio Strega Giovani, iniziativa promossa dalla Fondazione Maria e Goffredo Bellonci. Il romanzo è anche entrato nella cinquina dei titoli finalisti dell’edizione maggiore dello Strega, lo stesso anno.

CONDIVIDI SUBITO!