Cronaca 6 Aprile 2018

La Raggi “fa la spesa” a Livorno. Ora tocca a Massimiliano Lami

Il direttore generale di Casalp voluto da Lemmetti, sarà una sorta di plenipotenziario dell’assessore al Bilancio

La sindaca di Roma Virginia Raggi “fa ancora la “spesa” a Livorno e sceglie Massimiliano Lami. 

Dopo l’assessore al Bilancio Gianni Lemmetti, Virginia Raggi strappa anche Massimiliano Lami alla nostra città di Livorno.

Massimiliano Lami, cinquantaquattro anni,  è l’unico capo di gabinetto che è riuscito a restare in sella anche con il cambio di maggioranza. Era stato capo di Gabinetto a Livorno per l’allora sindaco Pd di Livorno Alessandro Cosimi,  poi confermato nel ruolo anche da Filippo Nogarin dopo le elezioni del 2014 che portarono il M5S al governo della città. Lami ha partecipato alla selezione bandita dalla società Casalp per il posto di direttore generale nel 2015 ed a ottobre del 2017 ha preso posto nel suo nuovo ruolo.

Lami, sarebbe stato chiamato a Roma proprio da Lemmetti. Per il suo incarico, nella delibera di “assunzione” numero 53 firmata dalla Raggi, Lami sarà una sorta di plenipotenziario dell’assessore al Bilancio.  A spiegarlo secondo AffariItaliani.it “è lo stesso Lemmetti nella nota con la quale ha chiesto alla sindaca l’incarico per Lami, si tratterebbe di una funzione collaborativa estremamente delicata e peculiare, stante l’ampiezza e complessità delle materie oggetto di delega, resa necessaria per avere idoneo supporto in tutti i correlati aspetti afferenti alle attività pubbliche e di relazione politica, economica, giuridica ed amministrativa. Attività “connotate da estrema delicatezza e fondamentali, anche per veicolare nella maniera migliore possibile tutte le iniziative poste in essere dall’assessorato”.

CONDIVIDI SUBITO!