Attualità 23 Dicembre 2021

La stretta di Natale, oggi le decisioni di Draghi su Green pass, mascherine e tamponi 

Livorno 23 dicembre 2021

Si attendono per il pomeriggio le nuove decisioni su Green pass, mascherine e tamponi

Il presidente del Consiglio Mario Draghi annuncia la nuova stretta che sarà decisa dalla cabina di regia e dal Consiglio dei ministri nelle prossime ore:

durata del green pass ridotta a 6 mesi, booster quattro mesi dopo la seconda dose, tamponi anche ai vaccinati per i grandi eventi, a partire dalle feste di Capodanno, ritorno allo smart working. E, soprattutto, la vaccinazione obbligatoria per altre categorie di lavoratori fino alla possibilità di estendere il super green pass in tutti i luoghi di lavoro

Il premier Mario Draghi nell’incontro di fine anno con i giornalisti chiarisce alcuni punti fermi che saranno alla base delle scelte.

“Faremo tutto il necessario per difendere quel poco di normalità che abbiamo raggiunto, nessun lockdown, neanche per i no vax, scuola sempre in presenza e una vita sociale “soddisfacente”.

“Ogni decisione sarà “guidata dai dati e solo dai dati, non dalla politica come si dice in giro”.

“I vaccini, che restano la “miglior difesa” (con due terzi dei pazienti in terapia intensiva che sono no vax) e sono stati “essenziali” per rilanciare l’economia, che crescerà oltre il 6%. Dunque immunizzarsi e fare la terza dose sono “la priorità”.

“Per tenere tutto insieme, vista la situazione e la “tempesta” in arrivo con Omicron, come la definisce l’Oms, bisogna però agire e bisogna farlo in fretta, con un pacchetto di misure che andrà ad intervenire su una serie di ambiti.

“L’obbligo vaccinale resta sempre sullo sfondo, non è stato mai escluso.

Valuteremo se estenderlo ad altre, non so se sarà discusso domani nella cabina della regia, ma specie se i dati continueranno a peggiorare, sarà in discussione in tempi brevissimi”.

“Se serve potenzieremo lo screening nelle scuole, serve il testing e la vaccinazione di tutti e oggi anche dei bambini. Tutto è necessario per difendere quel poco di normalità che avevamo raggiunto. Invito tutti a continuare a vaccinarsi e fare la terza dose, questa è la priorità”.

“Nella cabina di regia si discuterà ad esempio di mascherine anche all’aperto, oggi son previste in caso di grandi assembramenti e dell’uso “di mascherine FFp2, in particolare in certi ambienti chiusi”.

“Non si esclude l’applicazione del tampone” perché “c’è un periodo nel green pass in cui la protezione delle prime due dosi decresce e la terza non è ancora stata fatta. In quel periodo è utile tampone”

 

CONDIVIDI SUBITO!
@labrolens · Negozio di occhiali da sole e da vista
Inassociazione
Yogurteria Fiori Rosa: con Deliveroo crepes, yogurt e gelato a casa tua