Cronaca 12 Febbraio 2021

La Toscana torna arancione, è ufficiale. Cosa cambia

toscana area arancioneToscana (Livorno) 12 febbraio 2021

Covid, Abruzzo, Liguria, Toscana e Trento in zona arancione.

Covid-19: in arancione Abruzzo, Liguria, Toscana e PA Trento

Il Ministro della Salute Roberto Speranza, sulla base dei dati e delle indicazioni della Cabina di Regia, sta per firmare nuove ordinanze che andranno in vigore a partire da domenica 14 febbraio.

Passano in area arancione le Regioni Abruzzo, Liguria, Toscana e la Provincia Autonoma di Trento. La Sicilia passa in zona gialla a scadenza della vigente ordinanza.

Ecco cosa cambia

Con il passaggio al colore arancione, le persone si potranno muovere liberamente all’interno del proprio comune; l’autocertificazione non serve più.

Rimane in vigore il coprifuoco dalle ore 22  fino alle ore 05.

 

Spostamenti in zona arancione

 

E’ possibile spostarsi liberamente, fra le 5.00 e le 22.00, all’interno del proprio Comune:

conseguentemente è possibile anche andare a fare visita ad amici e parenti entro tali orari e ambiti territoriali.

Si può  anche, una sola volta al giorno, spostarsi per fare visita a parenti o amici, in un Comune diverso dal proprio. Il Comune deve essere sempre e solo all’interno della stessa Regione. L’orario per la visita deve avvenire tra le 5 e le 22 e nel limite massimo di due persone.

La persona o le due persone che si spostano potranno comunque portare con sé i figli minori di 14 anni (o altri minori di 14 anni sui quali le stesse persone esercitino la potestà genitoriale) e le persone disabili o non autosufficienti che con loro convivono.

E’ possibile, per chi vive in un Comune fino a 5.000 abitanti, spostarsi liberamente, tra le 5.00 e le 22.00, entro i 30 km dal confine del proprio Comune. Resta però  il divieto di spostarsi verso i capoluoghi di Provincia. E’  possibile anche andare a fare visita ad amici e parenti entro tali orari e ambiti territoriali.

Sarà possibile spostarsi, anche tra Comuni di aree differenti, per raggiungere i figli minorenni presso l’altro genitore o comunque presso l’affidatario, oppure per condurli presso di sè

 

Attività commerciali e ristorazione

I ristoranti e le altre attività di ristorazione, compresi bar, pasticcerie e gelaterie, sono aperti esclusivamente per la vendita da asporto, consentita dalle 5 alle 22 e per la consegna a domicilio, consentita senza limiti di orario.

I negozi possono restare aperti fino alle 21.

Le attività commerciali al dettaglio si svolgeranno comunque a condizione che sia assicurato, oltre alla distanza interpersonale di almeno un metro, che gli ingressi avvengano in modo dilazionato e che venga impedito di sostare all’interno dei locali più del tempo necessario all’acquisto dei beni.

CONDIVIDI SUBITO!
Ekom, promozioni 21 giugno – 4 luglio
Banner 730 caf usb
Banner 5x1000 svs 2022
Precisamente a Cala Beach
Yogurteria Fiori Rosa: con Deliveroo crepes, yogurt e gelato a casa tua
Inassociazione