Cronaca 26 Marzo 2018

L’allarme della Cgil su Porto 2000 e su Costa Crociere

“Dopo quasi un anno la gara di Porto 2000 non è ancora terminata e Costa Crociere lascia Livorno”

“A otto mesi dall’aggiudicazione provvisoria della gara della porto porto 2000 per l’assegnazione delle stazioni crociere e passeggeri, niente di fatto. Apprendiamo dalla stampa che Costa crociere ha deciso di lasciare Livorno per La Spezia e Genova dove, essendosi aggiudicata la gara per la stazione marittima, gli è stato perfino garantito un investimento per la stazione dedicata. A fronte di questa assegnazione ci sono investimenti importanti che chi ha vinto l’appalto si è impegnato a portare a buon fine La CGIL e la FILCAMS di Livorno, fortemente preoccupate, chiedono un incontro urgente all’Autorità di Sistema e alla Porto 2000 per capire come mai, trascorsi ormai diversi mesi dall’assegnazione provvisoria della gara, non si sia ancora giunti alla sua definizione.
Chiediamo quale sia l’elemento ostativo e il motivo dei continui rinvii che rischiano di lasciare il nostro porto fuori da alcune programmazioni.. Chiediamo da tempo lo snellimento delle procedure. E’ a rischio il futuro dei posti di lavoro di un comparto importante come quello della crocieristica e l’economia che ci gira intorno. Vista la situazione del nostro territorio siamo certi di non potercelo permettere. Chiediamo con forza che si agisca, per non passare da area di crisi complessa ad area depressa.
Molti gli strumenti in campo, accordi di programma, aree di crisi complessa ma i risultati stentano a venire. Mentre ci interroghiamo su possibili soluzioni per l’ occupazione sul nostro territorio, da altre parti si fanno i fatti. In un mondo che viaggia a doppia velocità non possiamo più pensare di continuare a gestire le cose come prima, vanno trovate soluzioni inusuali, nuove eccezionali per superare una crisi che non ha uguali nella storia”.

Cgil – Filcams Cgil

CONDIVIDI SUBITO!