Cronaca 23 Luglio 2021

Lavoratore investito, Cgil: “Situazione inaccettabile, sono anni che chiediamo una soluzione per quel tratto di strada”

LAVORATORE INVESTITO DAVANTI ALL’ENI, PERSICO (FILCTEM-CGIL): “ENNESIMO GRAVE INCIDENTE: SERVONO INTERGENTI URGENTI”

stagno, attraversamento pedonale davanti alla raffineria Eni in via aureliaLivorno, 23 luglio 2021

Stamani un lavoratore della ditta Termisol è stato investito da un’auto davanti all’ingresso della raffineria di Stagno, sulla via Aurelia.

L’uomo stava attraversando la strada in prossimità delle strisce per entrare a lavoro all’interno dello stabilimento Eni.

Purtroppo quello che è avvenuto stamani è solo l’ultimo di una preoccupante serie di incidenti avvenuti in quel punto.

La situazione sta diventando insostenibile, sono anni che denunciamo la pericolosità di questo tratto di strada e che chiediamo interventi urgenti per ridurre al massimo la possibilità di incidenti.

Non è accettabile che i lavoratori che si recano al lavoro in raffineria debbano rischiare la vita in questo modo.

Non possiamo più attendere: chiediamo a gran voce che si mettano in campo tutti gli strumenti possibili per trovare una soluzione definitiva al problema. Ringraziamo a tal proposito il sindaco di Collesalvetti Adelio Antolini per essersi presentato prontamente davanti alla raffineria per ascoltare le nostre richieste in merito.

Al collega e ai familiari la nostra più sentita vicinanza e solidarietà.

Gianluca Persico (segretario generale Filctem-Cgil provincia di Livorno)

CONDIVIDI SUBITO!