Cronaca 9 ottobre 2019

Lavoratori nel mondo dello sport: nuove opportunità di tutela

LA CARTA DEI DIRITTI UNIVERSALI DEL LAVORO SI FA LARGO NELLO SPORT

Livorno, 9 ottobre 2019 – Slc-Cgil e Cgil provincia di Livorno dalla parte dei lavoratori del mondo dello sport senza tutele e senza diritti.

La Slc-Cgil ha infatti firmato il primo contratto nazionale per la regolamentazione dei rapporti di lavoro subordinato nel settore degli impianti e delle attività sportive profit e no-profit, contratto sottoscritto tra la nostra organizzazione, la Confederazione italiana dello sport e Confcommercio Imprese.

Sfera di applicazione: centri o siti sportivi polivalenti, palestre, scuole di insegnamento sportivo, centri o siti fitness, centri o siti benessere, centri o siti natatori/piscine, campi o aree per lo svolgimento della disciplina sportiva tennis, paddle, squash, golf, minigolf, footgolf, calcio, calcetto rugby, baseball, basket, pallavolo, pallamano, beach volley, beach tennis, maneggi e centri ippici, atletica leggera e altre 14 sfere di applicazione di contratto di filiera sportiva.

E’ stata inoltre stipulata una convenzione con il Caaf, l’Associazione calciatori e la Slc, per la compilazione del 730, del Modello unico e di tanti altri servizi a disposizione degli iscritti Aic che se iscritti alla Cgil avranno tariffe a loro riservate.

Informiamo quindi tutta la cittadinanza della provincia di Livorno e i lavoratori e le lavoratrici che operano nel settore di questa nuova opportunità di tutela.

“Diritti” è la parola che caratterizza questo contratto destinato a chi vive lo sport, a chi pratica lo sport, a chi organizza lo sport e per chi lavora nello sport. Il nostro obiettivo è di ottenere nuovi diritti. Dietro tutto questo ci sono migliaia di persone, donne e uomini, in gran parte giovani e con buona scolarità, che a vario titolo e con diversi compiti ruoli o funzioni, lavorano per permettere la pratica sportiva svolta ai diversi livelli di competizione, o per i più svariati motivi di benessere e di soddisfazione personale. Sono lavoratori invisibili dello sport: con la nostra azione chiediamo che siano loro riconosciuti diritti e tutele.

Contatti:

SLC-CGIL

CONDIVIDI SUBITO!

Lascia il tuo commento