Cronaca 6 Luglio 2022

Lavoratori turismo, ristorazione e spettacolo: USB domani incontra l’assessore Garufo

Livorno 6 luglio 2022

Nella giornata di domani è previsto un incontro tra una delegazione del sindacato USB – Slang e l’assessore Comunale al Commercio Rocco Garufo.

Grazie all’avvio della campagna “cercasi schiavo”  il sindacato USB è riuscito a sensibilizzare la cittadinanza sulle condizioni di lavoro di centinaia di giovani e meno giovani che, a maggior ragione, durante la stagione estiva si trovano a dover accettare condizioni di lavoro, molto spesso, insostenibili.

Non è più un “segreto” che in questi settori il lavoro nero, il lavoro grigio (chi ha un contratto di lavoro solo di poche ore a fronte di turni molto più lunghi) le paghe da fame e la mancanza di giorni di riposo sono all’ordine del giorno.

A maggior ragione in questa fase in cui la nostra Amministrazione Comunale ha deciso di investire risorse ingenti per gli eventi estivi, USB ha chiesto con forza un intervento da parte della giunta Comunale.

A partire dal controllo puntuale delle società pubbliche e in appalto che vengoni impiegate negli allestimenti di rappresentazioni musicali e teatrali.  Abbiamo ricevuto segnalazioni di lavoro nero anche in questo settore.

Lo abbiamo già ribadito di fronte al direttore del Teatro Goldoni e faremo la stessa cosa con l’assessore

Siamo pronti ad azioni forti nel caso in cui per Effetto Venenzia TUTTI i lavoratori impiegati non siano regolarmente contrattualizzati con l’utilizzo dei CCNL di riferimento.

Per quanto riguarda il settore della ristorazione e delle attività private in generale la proposta di USB è quella che si apra un’interlocuzione tra Comune e ispettorato del lavoro (sulla scia di una delibera approvata a Napoli) che serva ad inviduare quei soggetti che, sulla base di comprovate denunce, hanno dovuto corrispondere mancate retribuzioni o contributi previdenziali ai propri dipendenti.

In questo caso vi sarà il ritiro della concessione per il suolo pubblico.

Senza interventi  direttidi questo tipo a poco servono le proposte di chiedere inutili autorcetificazioni agli stessi imprenditori della ristorazione oppure istituire registri del “bravo” padrone.
In quest’ultimo caso non si combatte il lavoro grigio che è la forma più diffusa nel settore in quanto lo stesso si sente in regola per il semplice fatto di aver concesso un contratto di lavoro. Tutto ciò che succede nella realtà non conta.

Usb conferma la manifestazione del 19 luglio di fronte alla Direzione Territoriale del Lavoro.

USB Livorno

CONDIVIDI SUBITO!