Cronaca 11 febbraio 2019

Lavoratori Vallauri in presidio: “Inaccettabile il taglio del 30% dello stipendio”

Livorno, 11 febbraio 2019 Il personale in servizio presso l’Istituto per le Telecomunicazioni e l’Elettronica “G. Vallauri” di Livorno (la cui sede si trova all’interno dell’Accademia Navale) da mesi è in lotta per il riconoscimento dei diritti che sono venuti meno nel passaggio dal Comparto Istruzione e Ricerca al Comparto Funzioni Centrali.

Le conseguenze del nuovo inquadramento giuridico ed economico nei confronti dei 26 lavoratori sono estremamente pesanti: mancato pagamento delle competenze accessorie nei mesi di settembre (50%) ottobre e novembre 2018 (l’intero importo).

Ciò significa una decurtazione mensile dello stipendio dai 450 agli 830 euro lordi in base ai livelli economici di inquadramento: per un lavoratore ciò si traduce in un taglio della retribuzione di circa il 30% e dunque un grave disagio per tutta la famiglia. declassamento del profilo professionale.

Il mancato rispetto delle prerogative sindacali da parte del Ministero delle Difesa e l’assunzione di decisioni unilaterali senza il confronto e il coinvolgimento della parte sindacale hanno portato alla decisione di una mobilitazione del personale civile dell’Istituto Vallauri.

Nei giorni 12 e 13 febbraio (dalle 9 alle 17) organizzeremo un presidio nei pressi dell’Accademia Navale, dove ha sede l’Istituto, con distribuzione di volantini per informare la popolazione dei gravi disagi che i lavoratori di questo settore devono affrontare.

FLC-CGIL Livorno

CONDIVIDI SUBITO!

Lascia il tuo commento