Uncategorized 21 Giugno 2017

Lavori stradali per 800 mila €. Tutte le strade interessate

Lavori stradali la giunta approva il secondo lotto

Lavori Stradali: si tratta del Lotto 2 per l’anno 2017

La Giunta ha approvato un pacchetto di lavori di manutenzione stradale straordinaria

In base alla natura degli interventi è stato valutato l’utilizzo di materiali ad alta resistenza o fonoassorbenti, e l’esecuzione dei lavori in notturna 

 

 

Livorno, 20 giugno 2017 – La Giunta Comunale, in una delle ultime sedute, ha approvato un pacchetto di interventi di ripristino della pavimentazione stradale di alcuni importanti assi viari cittadini.

Si tratta del Lotto 2 (quello più consistente, per una spesa di 800mila euro) del piano di manutenzione stradale straordinaria per l’anno 2017.

 

I sei interventi selezionati, in base a una graduatoria a punti stilata con criteri oggettivi (condizioni manutentive, livello di pericolosità, intensità di traffico) dall’ufficio Manutenzione Strade del Comune di Livorno, prevedono tutti quanti il rifacimento delle carreggiate, dopo che negli ultimi anni gli investimenti si erano concentrati maggiormente sui marciapiedi.

Adesso la situazione dei marciapiedi in città è complessivamente migliorata (alcuni importanti interventi vengono eseguiti proprio in questi giorni, e altri progetti per l’annualità 2017 saranno inseriti in due lotti di importo minore). L’attenzione può quindi essere concentrata sul sistema viario cittadino, riqualificandolo dal punto di vista ambientale e funzionale, e aumentando il livello di sicurezza per i cittadini.

 

“In sede di stesura dei progetti – dice l’assessore ai lavori pubblici Alessandro Aurigi – abbiamo fatto attente valutazioni costi/benefici per decidere in quali casi utilizzare materiali ad alta resistenza, o fonoassorbenti, e quando fare ricorso alle lavorazioni in notturna, che a fronte di un costo maggiore comportano minori disagi alla cittadinanza. I lavori notturni non sempre sono praticabili, ma quando le condizioni di traffico diurno sono critiche, diventano una scelta preferibile e necessaria”.

 

Per quanto riguarda la tempistica, bisognerà attendere l’espletamento delle procedure di gara. I cantieri dovrebbero aprire prima della fine dell’anno.

 

 

Ecco quali sono i sei progetti definitivi approvati, con i relativi punteggi:

 

  • Carreggiata di via Leonardo Da Vinci, nel tratto che va dallo svincolo della FI-PI-LI al Deposito Costieri Neri (punti 1531).

 

Saranno eseguiti interventi di risanamento con fresature profonde a macchia di leopardo nei punti maggiormente deteriorati, mentre l’asfaltatura finale riguarderà l’intero tratto e sarà eseguita conasfalto splittmastix, un conglomerato bituminoso tipo “mastice” che, a fronte di un costo maggiore, garantisce una resistenza e una durata nel tempo di gran lunga superiore rispetto al bitume tradizionale, e presenta ottime caratteristiche di aderenza agli pneumatici, sia all’asciutto che con la pioggia.

Dal momento che con questo tipo di asfalto il deflusso delle acque meteoriche non avviene all’interno degli strati del manto (come per l’asfalto drenante), bensì lungo la superficie stradale, il progetto prevede anche il miglioramento dei sistemi di ricezione dell’attuale impianto fognario. I chiusini esistenti in buono stato saranno ripristinati in quota, mentre i chiusini rotti o con copertura in cemento saranno sostituiti con nuovi manufatti in ghisa sferoidale, più idonei a reggere il passaggio dei mezzi pesanti. Saranno pulite e sistemate le caditoie esistenti, e ricostruite quelle divelte.

 

I lavori saranno eseguiti in orario diurno, in quanto la larghezza della strada consente di gestire al meglio l’esecuzione delle opere, nonostante il considerevole flusso di mezzi pesanti.

 

  • Carreggiata di via Leonardo da Vinci, tratto dalla cartiera allo spartitraffico di piazzale Zara (punti 281).

I lavori saranno eseguiti in orario diurno con gli stessi materiali e con le stesse procedure previste per l’altro tratto di via Leonardo da Vinci. Saranno finalmente rimossi i binari in ferro e le traverse in legno della vecchia ferrovia.

 

  • Carreggiata di via dell’Artigianato, tratto da via delle Sorgenti a via degli Arrotini (punti 281).

Asfalto splittmastix ad alta resistenza anche per questa strada percorsa da mezzi pesanti, e esecuzione dei lavori in orario diurno, con eventuale utilizzo di sensi unici alternati con semafori o movieri.

 

  • Carreggiata di piazza del Pamiglione, nel tratto tra la rotatoria di via San Giovanni e la rotatoria di piazza Micheli (punti 281).

Anche questo intervento, che riguarda le corsie di scorrimento tra le due rotatorie di recente realizzazione (attualmente c’è sempre l’asfalto preesistente), prevede fresature profonde a macchia di leopardo e l’utilizzo finale di asfalto ad alta resistenza.

Considerando però l’alto flusso veicolare, per evitare il congestionamento del traffico i lavori saranno eseguiti in notturna, dalle ore 21 alle ore 6.

Per non sottoporre i residenti ad un eccessivo livello di rumorosità, la fresa sarà attiva non oltre la mezzanotte.

 

  • Carreggiata di via Palestro (punteggio 1431).

Il progetto prevede la fresatura in profondità a macchia di leopardo e la successiva realizzazione del manto stradale in asfalto fonoassorbente, coerentemente a quanto previsto dal Piano d’azione per il risanamento acustico della città.

Per valutare i benefici di questo intervento, saranno commissionate ad Arpat rilevazioni fonometriche ante operam. A lavori ultimati, saranno eseguite nuove indagini dalle quali dovrà risultare un abbattimento della rumorosità di almeno 3 decibel, pena una decurtazione del compenso dell’impresa esecutrice per non aver utilizzato materiali adeguati.

 

Considerata la presenza nella zona di numerose scuole (in piazza XI Maggio, piazza II Giugno, via Zola e via Galilei), frequentate da 4mila studenti, e considerato che, visti i tempi per l’aggiudicazione dell’appalto, i lavori saranno eseguiti durante l’anno scolastico, il cantiere lavorerà in notturna, con limitazione della fresa a mezzanotte.

Non sarà possibile garantire il parcheggio su entrambi i lati della via: durante i lavori, le auto sosteranno lungo il lato ovest, mentre sul lato est potranno sostare solo i motorini.

 

  • Carreggiata di viale della Libertà, nel tratto da via Mameli a via Vannucci/via Zambelli (punti 282).

 

Come via Palestro, anche questa strada era stata inserita nel Piano d’azione per il risanamento acustico, e quindi il progetto prevede l’utilizzo di asfalto fonoassorbente di alta qualità, con indagini fonometriche ante e post operam.

Considerato che anche la carreggiata di via Marradi qualche anno fa fu realizzata con materiali fonoassorbenti, a intervento terminato si avrà un lungo tratto da piazza Attias all’intersezione con via Vannucci/via Zambelli a basso impatto acustico.

I lavori saranno eseguiti in orario diurno, così come fu fatto in via Marradi.

Sarà garantito il transito nei due sensi di marcia ai mezzi pubblici, e almeno un senso unico di marcia per i mezzi privati.

 

“Questo è un intervento complesso ed articolato di manutenzione – conclude l’assessore Aurigi – molto significativo ed economicamente rilevante, primo stralcio del milione e 200mila euro complessivi che abbiamo stanziato nel 2017 per il rifacimento delle strade. Sono cifre importanti per il bilancio comunale, che sottolineano la chiara volontà dell’amministrazione di migliorare sempre più il patrimonio stradale comunale”.

 

CONDIVIDI SUBITO!

Lascia il tuo commento