Cronaca 2 Aprile 2022

Lavoro, bando per due bibliotecari in mobilità volontaria a Livorno

Approvato un Avviso di mobilità volontaria per due posti da Bibliotecario

L’assessore Lenzi: “E’ la prima volta dopo molti anni che viene avviata una procedura per inserire nell’organico delle biblioteche figure specializzate”

Lavoro, bando per due bibliotecari in mobilità volontaria a LivornoLivorno, 2 aprile 2022

Il Comune di Livorno ha approvato un Avviso di mobilità volontaria per due posti, di categoria D, profilo Bibliotecario, a tempo pieno e indeterminato, in aggiunta ai concorsi già svolti e in via di svolgimento, per amministrativi e tecnici.

Qui il bando: https://www.comune.livorno.it/concorsoselezione/avviso-mobilita-volontaria-esterna-ai-sensi-dellart-30-del-dlgs-n1652001-ssmmii-0

“E’ la prima volta dopo molti anni – rileva l’assessore alla Cultura Simone Lenzi – che viene avviata una procedura per inserire nell’organico delle biblioteche figure specializzate”.

“Lo giudico un importante arricchimento – commenta Lenzi – in linea con l’indirizzo di questa Amministrazione, che ha sempre prestato grande attenzione ai luoghi della cultura della città, e alla valorizzazione del patrimonio esistente. E obiettivamente il Comune di Livorno vanta un patrimonio librario di altissimo profilo, oltre che sedi prestigiose e organizzazione di gran livello”.

Basta guardare cosa si può leggere sul sito del Comune per capire di che cosa si parla, in merito alle biblioteche civiche:

La Biblioteca Labronica, intitolata a Francesco Domenico Guerrazzi, è la principale biblioteca pubblica di Livorno. Ha sede nell’antica Villa Fabbricotti, nei cui magazzini sono conservati 120.000 libri, 1.500 manoscritti e 60.000 autografi. Le origini vanno ricercate nell’Accademia Labronica fondata da Giuseppe Vivoli nel 1816 allo scopo di promuovere le lettere, le scienze e le arti a Livorno. I soci fondarono una prima biblioteca, che nella prima metà dell’Ottocento contava già 7.000 volumi; essa fu aperta al pubblico e successivamente, dopo la metà del secolo, fu donata al Comune ed ingrandita. Qui si trova una ricca collezione di autografi (come quelli di Giacomo Leopardi e Galileo Galilei), manoscritti (ad esempio di Ugo Foscolo) e antichi volumi stampati a Livorno sin dal XVII secolo; in particolare merita di essere ricordata l’edizione dell’Encyclopédie, stampata dal 1770 presso l’antico Bagno dei forzati. Nel tempo la biblioteca si è arricchita grazie ai notevoli lasciti, come quelli della famiglia Bastogi, che nel 1923 donò al Comune la vasta collezione di autografi nota come “Autografoteca Bastogi”.

Nel parco della villa si trova anche la Biblioteca dei Ragazzi con circa 14.000 libri utili alla formazione degli utenti di giovane età.

In Piazza del Luogo Pio si trova il nuovo Polo bibliotecario – Bottini dell’Olio di oltre 2000 mq di superficie con zone lettura e studio da 140 posti e 1900 metri lineari di volumi sistemati su scaffali a vista. Si possono consultare leggere, studiare ma anche ascoltare musica, vedere mostre, assistere a conferenze, partecipare a club di lettura. Ci sono a disposizione 8 postazioni Internet e 1 servizio di autoprestito. L’ intera aerea e’ coperta dal sistema wi-fi

Nei pressi dei Bottini dell’Olio, in via del Toro, ha sede l’Emeroteca, dove possono essere consultati 400 periodici correnti e 4000 periodici del passato, alcuni dei quali settecenteschi; i magazzini hanno uno sviluppo lineare di circa 3 chilometri.

Negli ambienti di Villa Maria, e’ stato collocato il materiale dedicato al cinema ed al teatro e vi sono conservati e catalogati tra l’altro i Fondi Rinaldi e La Salvia. .

Sempre presso Villa Fabbricotti ha sede il CED (Centro Elaborazioni Dati). Il CED della Biblioteca, nato nel 1985 per gestire le procedure di schedatura della biblioteca, costituisce adesso una struttura trasversale di supporto a tutte le attività svolte, sia dal Sistema Documentario Provinciale, sia dall’U.Ova Sistemi Bibliotecari e Museali. Infatti conserva ed elabora le banche dati informatizzate delle strutture, segue la realizzazione di nuove infrastrutture tecnologiche, analizza e seleziona le offerte e i progetti garantendo un adeguato aggiornamento dei sistemi informativi.

Ultima nata è la sezione della Biblioteca Niccolò Stenone che conta un patrimonio librario di 3000 volumi circa.

CONDIVIDI SUBITO!
Ekom, promozioni 21 giugno – 4 luglio
Banner 730 caf usb
Banner 5x1000 svs 2022
Precisamente a Cala Beach
Yogurteria Fiori Rosa: con Deliveroo crepes, yogurt e gelato a casa tua
Inassociazione