Cronaca 5 Giugno 2018

Le scuole vincitrici di “gioco scaccia gioco”

Alla Terrazza Mascagni sono stati 200 i ragazzi impegnati nel gioco degli scacchi e della dama contro la ludopatia

Lunedì 4 giugno si è tenuto alla Terrazza Mascagni,  l’evento finale di “Gioco scaccia gioco – Gli scacchi e la dama contro la ludopatia”, il progetto di contrasto e prevenzione delle ludopatie  realizzato nell’ambito del programma “Scuola e Città” 2017/18 del Comune di Livorno e  organizzato dal CRED, in collaborazione con ASD Livorno Scacchi, ASD Circolo Damistico Livornese e Lega Consumatori.

Al suo terzo anno di attività, il progetto ha visto sfidarsi sulla “grande scacchiera” della Terrazza  Mascagni in riva al mare, circa 200 ragazzi; sono i “finalisti” di precedenti competizioni a cui hanno preso parte numerose scuole cittadine. Il progetto quest’anno ha  coinvolto infatti  ben 81 classi di scuola primaria e secondaria  di 1° e 2° grado  appartenenti alle scuole Benci, D’Azeglio, Brin, Albertelli, Dal Borro, Natali, Carducci, Carducci/Banditella/Montenero, Fattori, Rodari,Modigliani/Thouar/Michelangelo, Lambruschini/V.Corridi, Micheli, Pistelli, Micali, Geometri, Orlando, e Nazario Sauro di Collesalvetti

A LIVORNO LA LUDOPATIA SI SCONFIGGE GIOCANDO

Nel 2016 nei comuni della provincia di Livorno si sono spesi oltre 513 milioni di euro in gioco d'azzardo. Ciascuna famiglia livornese, in pratica, ha speso 3.287 euro tra slot machine, videopoker e lotterie.Una piaga sociale che non lascia scampo e che deve essere combattuta, oltre che con i regolamenti, con un lungo e puntuale lavoro educativo.A partire dai più giovani. Così è nato il Progetto Gioco scaccia gioco. Scacchi e Dama contro la ludopatia. ideato da Andrea Raiano e dal campione mondiale di dama Michele Borghetti. Oggi siamo alla terza edizione e i risultati sono meravigliosi.Colgo l'occasione per complimentarmi con i ragazzi delle scuole che si sono aggiudicati il primo premio di questa edizione 2017-2018.

Gepostet von Filippo Nogarin Sindaco di Livorno am Montag, 4. Juni 2018

La sfida tenutasi lunedì mattina sarà  le classi 5^ A e 5^ B della scuola  G. Carducci di Banditella, la classe  5^ D della scuola G. Carducci, la classe 3^ A della scuola A. Benci per la dama. Per gli scacchi: classe 5^ A scuola A. Benci, classe 4^ C scuola Dal Borro, classe  5^ A scuola G. Carducci e classe 2^ D scuola Michelangelo,  è terminata con i seguenti risultati:

Scacchi
1. a classificata 2D Scuola media Michelangelo
2.a 5A Scuola primaria Carducci
3.a 5A Scuola primaria Benci
4.a 4C Scuola primaria Dal Borro
Dama
1.a classificata 5B Scuola primaria Banditella/Carducci
2.a 5D Scuola Carducci
3.a 3A Scuola Benci
4.a 5A Scuola Banditella/Carducci
Le 8 finaliste si sono qualificate con un sistema di venti semifinali. Il progetto ha avuto l’adesione di 91 classi e circa 2.000 studenti di scuole di Livorno e Collesalvetti di ogni ordine e grado ( a parte le materne).
Alla premiazione erano presenti l’on Francesco Berti, il vice-sindaco di Livorno Stella Sorgente e l’assessore al commercio Paola Baldari.
In copertina foto di archivio.
CONDIVIDI SUBITO!