Cronaca 23 Novembre 2017

Lega: “Stop alla riconversione degli alberghi in strutture di accoglienza”

“La Lega Nord Livorno- tramite il segretario provinciale Manfredi Potenti – interviene per esprimere viva preoccupazione per un reiterato fenomeno che sta riguardando la località labronica.”

“ Infatti, mentre si parla di poter rilanciare l’offerta turistica della città -prosegue la nota- incrementando gli eventi e valorizzando luoghi e quartieri storici, assistiamo invece ad una vera e propria “corsa alla riconversione” di strutture alberghiere e pensioni di piccola dimensione, site nel centro cittadino, prevalentemente da uno o due stelle, per l’ospitalità dei richiedenti asilo.”

E’ stato il caso dell’ex “hotel Atleti” e dell’ex “Hotel 4 Mori” ed ancora l’ex albergo “Gran Sasso”; questo fenomeno vede tra l’altro attive le associazioni del territorio che sono tra quelle operanti nell’attività di collocamento dei profughi, come l’Arci ed anche soggetti privati, i quali sono pronti a mettere a disposizione delle predette associazioni gli ex hotel, rilevati dalle precedenti gestioni.”

“Alla forte preoccupazione per un fenomeno che vede ridursi le capacità di accoglienza turistica a Livorno, si aggiunge, poi, la discutibilità della permanenza di giovani extracomunitari che si protrae da alcuni anni senza soluzione di continuità, nella vaga speranza di vedere diversamente allocati, soggetti che si trovano inoccupati e senza serie prospettive di potersi trattenere con capacità reddituali sul territorio italiano, se non attraverso matrimoni o motivi sanitari.”

“In merito a ciò -afferma Roberto Salvini, Consigliere regionale leghista -ci attiveremo con un apposito atto in cui chiederemo di contrastare questo business dell’accoglienza (denunciando, inoltre, una scarsa sorveglianza degli stessi presunti profughi) e  promuovendo, viceversa, un deciso ammodernamento degli immobili per non vedere morire molte storiche attività cittadine.”

CONDIVIDI SUBITO!