Aree pubbliche 4 Ottobre 2020

Lega su Magrignano: “Siamo riusciti a smuovere una situazione ferma da quasi 20 anni”

cassa di espansione magrignano

L’area interna della cassa di espansione

Livorno 4 ottobre 2020

Dopo l’annuncio da parte dell’Amministrazione Comunale: “Nel 2021 il completamento della cassa di espansione idraulica del Rio Cigna a Borgo Magrignano”

L’onorevole Manfredi Potenti (Lega) interviene per sottolineare l’importante lavoro della Lega Livorno per i lavori sulla cassa di espansione a Borgo di Magrignano

 

manfredi potenti

Manfredi Potenti

“Sulla cassa di espansione a Borgo di Magrignano finalmente il Comune ha ceduto alla forte iniziativa a favore della Lega.

Da oltre un anno, infatti, grazie al gruppo consiliare Lega al Comune di Livorno, stiamo portando avanti la battaglia per la realizzazione di questa opera, attraverso mozioni, emendamenti e proposte di delibera.

L’ultimo atto è stato presentato proprio questa settimana!

Davanti a tutto questo il Sindaco Salvetti ha resistito per oltre un anno, preferendo spendere i soldi per cose molto più appariscenti e mediatiche.

Oggi, finalmente, arriva la resa ed il riconoscimento dei punti sui quali la Lega si stava battendo.

 

Un’opera a carico del Comune la cui realizzazione è essenziale per la messa in sicurezza idraulica di Borgo di Magrignano e dei quartieri intorno.

Sicurezza che oggi, in questo momento, è tutt’altro che garantita!

Il Comune dice di “aver deciso di farsi direttamente carico della realizzazione”.

Questo era necessitato e non può considerarsi una opzione.

Un diritto dei cittadini davanti cui l’Amministrazione è – per legge – obbligata a farsi carico.

Resta, infine, la circostanza per cui i contribuenti pagheranno per ben due volte l’opera.

 

La prima volta è stata pagata dai cittadini direttamente al privato scelto dal Comune che poi è fallito.

La seconda con i soldi pubblici necessari adesso per l’intervento.

Di questo nessuno risulta, incredibilmente, responsabile né civilmente né penalmente.

 

Una vicenda che ha visto coinvolte ben quattro amministrazioni comunali.

Con un lungo e martellante lavoro siamo riusciti a smuovere una situazione ferma da quasi 20 anni.e che si protraeva grazie al complice silenzio della politica.

Oggi prendiamo per buono questo annuncio; ma tra il dire e il fare del Sindaco, continueremo a vigilare sulla sostanza degli atti che in concreto verranno presentati in Consiglio Comunale”.

Alessandro Perini, consigliere comunale della Lega e promotore di tutti gli atti presentati su Borgo di Magrignano:

 

Alessandro Perini consigliere Lega

“Come primo firmatario di tutti gli atti della Lega presentati su Borgo di Magrignano e sulla sicurezza idraulica, ringrazio la Lega ed i colleghi del gruppo consiliare per avermi aiutato nel portare avanti questa battaglia che interessa la sicurezza di migliaia di livornesi.

Abbiamo ottenuto un primo risultato, ma, come detto dall’onorevole Potenti, la nostra attenzione sul problema resterà alta fino a che non verrà veramente risolto”.

La situazione della cassa di espandione a settembre del 2019

CONDIVIDI SUBITO!

Lascia il tuo commento