Cronaca 2 Agosto 2017

La Lega fa il punto su Piazza Venti Settembre

Lega Nord: “Le esigenze di chi abita in un quartiere possono essere le stesse di chi ci lavora per vivere?”

“L’evento organizzato dal Centro Commerciale Naturale (CCN) Piazza XX Settembre e Dintorni ha riscosso un meritato successo di partecipazione. Tra le varie forze politiche invitate, ha visto partecipare anche la Lega Nord con una delegazione molto sostanziosa, a testimonianza dell’impegno crescente profuso dai suoi militanti, guidati dal Commissario Provinciale Elena Vizzotto, che, impegnata su altri fronti, ha espresso un sentito plauso all’iniziativa. Presenti quindi all’evento il Commissario Comunale Pietro Carella, la Responsabile Provinciale del Dipartimento Sicurezza ed Immigrazione Costanza Vaccaro ed il Dipartimento del Commercio di Zona con i responsabili Massimo Secenti e Luca Tacchi.
Nel lodare la brillante iniziativa del CCN Piazza XX e Dintorni e rimarcarne l’alto senso civico e di volontà di partecipare alla vita politica della città, traspare tuttavia la sensazione di una giunta al traino della più spiccata iniziativa imprenditoriale dei CCN, incapace talvolta di ergersi a parte dirigente o di efficace collaboratrice, vuoi per mancanza di iniziativa o per limitate competenze o per entrambe le cose.
Per questo apprezziamo l’impegno profuso e sosteniamo l’idea dei CCN come piattaforma unica di raffronto con le istituzioni.
Eppure l’amministrazione comunale sta incentivando la proliferazione di comitati di residenti. Associazioni “di scopo” che di norma nascono dove le istituzioni mancano, che rischiano di creare contrasti nei quartieri tra residenti e commercianti e che sembrano deresponsabilizzare il Comune nei confronti dei cittadini.
Il tema centrale dell’incontro era proprio unire i residenti ed i commercianti per individuare, insieme, problematiche e proposte condivise, dando modo alla politica di dare immediatamente risposte e soluzioni.
Ma, le esigenze di chi abita in un quartiere possono essere davvero le stesse di chi ci lavora per vivere? Una zona commerciale con tutti i negozi chiusi é più sicura di una via ricca di negozi aperti?
Le politiche di ‘Livorno-città-dormitorio’ hanno creato già abbastanza desolazione. Con il ricattino della tessera e del voto, in pochi hanno pregiudicato – per anni – lo sviluppo imprenditoriale di molti, in intere zone.
Si condividono quindi le proposte avanzate dalla cittadinanza di riqualificazione urbana in chiave attrattiva ricettiva, tramite un rilancio commerciale, ma -specifica Carella- senza perdere d’occhio i problemi complessi che riguardano tutta la città. Così da ottenere una soluzione duratura, e non estemporanea, individuabile solo con un piano progettuale che investa tutta la città per il futuro della stessa.
Ci impegneremo quindi come partito a sostenere tutte le iniziative dei CCN volte a migliorare il benessere cittadino, dando sostegno e voce alle idee.
Luca Tacchi ha anche suggerito di “richiamare i giovani, coordinando gli eventi con le società sportive del quartiere” e Costanza Vaccaro ha chiesto al Vice Sindaco Sorgente “politiche chiare su sicurezza e lotta al degrado, sia su Piazza XX che nei quartieri limitrofi, per non lasciare cattedrali nel deserto e per scongiurare migrazioni della delinquenza e del vagabondaggio”.
 
Luca Tacchi- Lega Nord Livorno
CONDIVIDI SUBITO!

Lascia il tuo commento