Politica 18 Aprile 2020

Lenny Bottai: “Strumentalizzare la grave situazione dei sanitari da parte della Vaccaro è davvero imbarazzante”

Lenny Bottai

Lenny Bottai

Livorno 18 aprile 2020 – Lenny Bottai, Segretario segretario del Partito Comunista Livorno commenta l’appello laciato da Costanza Vaccaro (Lega) in merito ai sanitari colpiti dal virus in ospedale a Livorno.

“Il situazionismo politico della Lega non conosce davvero vergogna.

Apprendiamo dai giornali infatti che la capogruppo in consiglio comunale Costanza Vaccaro è intervenuta in merito a quanto di grave sta accadendo all’ospedale di Livorno.

Come partito avevamo già denunciato settimane fa la situazione, perché (noi) siamo in contatto diretto con diversi lavoratori, alcuni dei quali nostri iscritti, e perché come partito storicamente ci poniamo sempre di fronte alla tutela delle classi popolari e dei lavoratori in particolare <<senza se e senza ma>>.

La Vaccaro fa un appello per ascoltare i sindacati a seguito dei numerosi contagi verificatisi tra gli operatori, chiedendo all’amministrazione di indagare al fine di accertare negligenze e responsabilità.

La strumentalizzazione della grave situazione da parte della Vaccaro è davvero imbarazzante e dimostra una palese incompetenza, se non peggio, pura ipocrisia di una politica strumentale di pessimo gusto.

Difatti è la stessa Lega che il 17 Marzo del 2020, in piena pandemia, ha presentato una proposta di legge – il cui primo firmatario è proprio Salvini – che garantisce proprio ai datori di lavoro impunità in caso di inadempienza in merito alla messa in sicurezza dei lavoratori ed alla fornitura di DPI.

Ci domandiamo pertanto come si possa avere il coraggio di prendere spazio sui media per sfruttare una situazione grave, intimando di indagare e controllare, quando anche in caso di un’eventuale dimostrazione di dolo, secondo la stessa proposta di legge della forza in causa, nessuno potrebbe agire nei confronti dei responsabili.

Questo fatto è l’ennesima dimostrazione che le due facce della stessa medaglia, ovvero la Regione targata PD di Enrico Rossi, come la Lega che gli promette opposizione, si contendono una leadership per poi eseguire poi le stesse identiche cose.

Se difatti va ricordata la macelleria sociale effettuata sui lavoratori da parte del PD nel corso della sua esistenza, altrettanto va ricordato che i tagli e la svendita della sanità pubblica sono stati effettuati dai primi e dai governi in cui la Lega è stata protagonista, a partire da quelli con Berlusconi per finire al recente tandem con i cinque stelle, e altrettanto si è potuto osservare nelle regioni che questa forza amministra.

Come forza politica siamo vicini ai lavoratori ed ai sindacati, e non in maniera strumentale.

Per noi uno stato deve investire nel pubblico per rafforzarlo, non privatizzare, e prendersi tutte le responsabilità e mai garantire impunità in caso di negligenza appurata.

Chi effettua queste scelte non può che essere nemico dei lavoratori, esattamente come chi ha cancellato l’art.18 e si è inventato il precariato, creando un esercito di giovani senza futuro solo per favorire la grande impresa, comprimere il ceto medio e impoverire le masse popolari”.

CONDIVIDI SUBITO!
Ekom, promozioni 21 giugno – 4 luglio
Banner 730 caf usb
Banner 5x1000 svs 2022
Precisamente a Cala Beach
Yogurteria Fiori Rosa: con Deliveroo crepes, yogurt e gelato a casa tua
Inassociazione