Cronaca 27 Ottobre 2018

Lettera a Marchino

Lettera a sostengo di quel ragazzino autistico bullizzato

Ciao Marchino ,

sai che penso ? Due persone che affrontano COALIZZATI una persona sola per farle del male sono due vigliacchi e se questa non può difendersi … si applica pena esemplare .

Se uno scippatore ruba lo zaino ad uno in carrozzina si applica una pena esemplare…

Pena esemplare?? Qui ? Da noi? Una pena esemplare quando si aggredisce in due una persona che come me non può difendersi ? Non arriverà mai !

Possiamo aspettare l’arrivo di Babbo Natale con le sue renne .

Un paese strano il nostro caro Marchino.

Si punisce chi si difende da una aggressione e non chi attacca.

La colpa, caro Marchino, è mia che sono seduto su una carrozzina e di chi non può rispondere fisicamente all’offesa , perché nel Far West in cui viviamo servono altri strumenti , lo sceriffo con la stella di latta non esiste qui e se non hai , come Trinità , velocità di esecuzione sei vinto.

Quando un uomo con la pistola incontra un uomo con il fucile … l’uomo con la pistola è un uomo morto … diceva Clint in un noto film western.

quando un bullo normodotato incontra un uomo diversamente abile …l’uomo diversamente abile è un uomo che non vale niente “ e questo è vero , a non farlo “valere niente “ sono tutti coloro che non muovono un dito in nome del coraggio e della “cosa giusta” da fare.

Un mondo di comodi conigli codardi caro ragazzo, c’è gente che teme anche di respirare per non andare incontro a “noie”.

Non siamo i panda del wwf ! Loro si che sono tutelati .

Hai mai visto il film del 1932 Freaks ?

Cercalo e vedrai che il modo spietato con cui l’attrice e l’uomo forzuto trattano i membri del gruppo dei “fenomeni da baraccone” è lo stesso con cui oggi i “bulli da strapazzo” trattano quelli come me, i diversamente inutili , quelli rabbiosi … rabbiosi perché “soli” !

Io, prima dell’incidente, mi confrontavo con quelli più grossi di me, perché le regole di un “OMO” sono queste, il codice d’onore impone che si difende chi non può difendersi e chi dice di essere “forte” affronta quelli più grossi di lui perché “fanno la botta più forte” !

Ma che vuoi Marcolino, cambia la moda e cambiano le regole; adesso fa figo bullizzare uno che non può difendersi, scippare uno su uno su una sedia a rotelle, perché è poco rischioso; roba da infami! Non da “OMINI” coraggiosi . Bello poi avere intorno persone che non agiscono , perché la miseria umana è anche questa . Omertà e immobilismo .

Perchè chi deve difenderti non lo fa ?

Perchè chi ha gli strumenti per punire non punisce ?

Perchè chi ha potere di agire non agisce?

Abbiamo il cellulare di Robin Hood?

Io infatti mi sto organizzando per bullizzare i tetraplegici come France e Sax, così per essere alla moda …per restare “al passo” con i tempi .

In questi anni, 34 per la precisione, ho provato a pregare tutti i “capi supremi “ per farmi avere a tempo l’uso delle mie gambe ferme; una sorta di accordo .

Quando mi servono me le fate usare e poi mi rimettete seduto .

Così, tanto per potermi difendere perché mi sembra di capire che siamo messi malino Marchino.

Questo alimenta una rabbia feroce perché ti senti solo davanti all’ingiusto impunito.

Comunque possiamo sempre scrivere la letterina a Gesù bambino, magari sotto l’albero troveremo “la pena esemplare” che desideriamo . Ti abbraccio campione ! Se hai bisogno fischia !

Fabrizio Torsi

CONDIVIDI SUBITO!