Libertas basket, ancora una sconfitta ma ci sono indicazioni confortanti

L’analisi dell’allenatore dei gialloblù Gabriele Pardini. “La strada per la salvezza non è compromessa”.

L‘appuntamento con la prima vittoria in campionato, per la neo promossa Libertas Livorno, è nuovamente rinviato, ma non mancano segnali positivi dal derby della provincia disputato al Pala Tenda contro i solidi padroni di casa della Solbat Golfo Piombino.
“Il punteggio finale – dice con grande serenità il coach libertassino Gabriele Pardini – ci punisce oltre misura. Per quanto espresso nell’arco della gara, il passivo di 31 lunghezze (la gara si è chiusa sul 98-67 per i gialloblù locali, ndc) non ci rende giustizia. Siamo rimasti in scia nei primi 30′ di partita. Abbiamo giocato discretamente, in modo più che sufficiente, nel primo e nel secondo quarto (terminato in ritardo solo 49-43). Sufficiente anche il nostro terzo segmento di gara”.
“Poi, inevitabilmente, la stanchezza si è fatta sentire. In più ho dovuto levare dal parquet il nostro Giampaoli, che aveva rimediato un duro colpo ad una gamba. Piombino, che ha una panchina decisamente più lunga della nostra, ha preso il largo nell’ultimo tempino”. Per larghi tratti, è funzionato in modo egregio l’attacco”.
“Sette – aggiunge l’allenatore dei gialloblù ospiti – le nostre triple nei primi 20′. Ma indipendentemente dalla sconfitta e al di là delle percentuali (e al di là dei 18 punti messi a segno prima dell’intervallo lungo da Mastrangelo, che poi ha chiuso con 24 punti all’attivo, ndc), la partita ha fornito anche indicazioni confortanti. Siamo consapevoli di dover lavorare ancora tantissimo. Siamo consapevoli delle nostre difficoltà e dei nostri limiti. Ma siamo anche consapevoli che per noi la strada salvezza non è compromessa dopo queste prime otto giornate”. Solo l’ultima, al termine della regular season, retrocederà direttamente, mentre le squadre piazzate tra il quint’ultimo ed il penultimo posto daranno vita ai playout.
La Libertas, a quota zero, è solo ad una vittoria di ritardo dalla coppia Alba-Moncalieri. “Abbiamo ancora tante partite da affrontare, anche contro le altre squadre di seconda fascia, ma non dobbiamo né fare calcoli, né cominciare a pensare all’incontro del 3 dicembre, in casa con Alba. Dobbiamo solo lavorare per migliorare la qualità del nostro gioco e per tenere alta l’intensità negli interi 40′.
Domenica prossima (ore 18) ospiteremo la Fiorentina, una delle migliori squadre del girone. Indipendentemente dal valore dell’avversario e indipendentemente dal pronostico sfavorevole, dovremo dare il massimo. E’ l’unica strada che conosco per poter crescere e raggiungere la miglior condizione”. Nella speranza che anche i tifosi facciano la loro parte.. “Rispetto le decisioni del gruppo degli ‘Sbandati 1987’, che, in polemica con la società, hanno scelto di disertare la trasferta di Piombino. Credo che tutto, però, sia nato da un malinteso, poi ingigantito. Mi auguro che la polemica rientri al più presto. Solo stingendoci tutti insieme, con la giusta unità d’intenti, possiamo puntare a buoni traguardi”. La Libertas, che dopo la straordinaria impresa della scorsa stagione, sta disputando il terzo campionato nazionale, è la maggior espressione del basket cittadino. Annotazione ovvia, ma talvolta da rimarcare…”
Il tabellino della partita di questa domenica (8° giornata di serie B, girone A).
SOLBAT GOLFO PIOMBINO – LIBERTAS LIVORNO 98-67
SOLBAT GOLFO PIOMBINO: Pedroni 19, Iardella 11, Guerrieri 13, Procacci 4, Persico 6, Malbasa 14, Bianchi 7, Mezzacapo 2, Pisolesi ne, Crespi 8, Fontana 14. All.: Marco Andreazza.
LIBERTAS LIVORNO: Bernardini ne, Ferretti ne, Giampaoli 6, Brunelli, Pantosti 2, Ciampaglia 7, Giorgi 13, Mangoni 7, Batori, Bastoni 8, Mastrangelo 24. All.: Gabriele Pardini.
ARBITRI: Bandinelli e Chiarugi.
PARZIALI: 26-19, 49-43, 72-58.
NOTE: tiri da due: Pio. 26/43, Lib. 13/33; da tre: P. 10/22, L. 7/24; liberi: P. 16/20, L. 12/17. Rimbalzi: P. 36 (31 d. + 5 o.), L. 39 (27 + 12).
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *