Cronaca 30 Agosto 2019

Livorno, “Aiutiamo Eduard” l’appello dei genitori alla rete

Livorno – Sta facendo il giro dei social media in questi giorni la storia di Eduard, un bimbo che vive a San Vincenzo (Livorno), affetto da una paralisi cerebrale infantile bilaterale. “Non cammina e non parla. Inoltre soffre di epilessia – spiega la madre Simina su GoFundMe – In Italia non esistono ancora queste cure e dobbiamo provare altrove”. Per questo motivo è stata lanciata una raccolta fondi, per raggiungere la cifra necessaria per una terapia a base di cellule staminali all’estero: “Eduard potrebbe avere la possibilità di migliorare, magari iniziare a parlare oppure semplicemente avere meno crisi epilettiche. Ogni piccolo passo in avanti è un’enorme conquista”.

“Eduard è nato a termine 38 settimane e 2 giorni con un cesario d’urgenza durante il quale abbiamo rischiato la vita entrambi – racconta la mamma – Sembrava che il peggio fosse passato ma dopo pochi giorni, e tanti accertamenti è arrivata la diagnosi. Ci hanno solo detto che non esiste una cura e che dovevamo fare tanta riabilitazione”. Eduard in questi anni ha lavorato tanto: terapie, attività e continue stimolazioni. Ma dal punto di vista motorio non è per nulla autosufficiente.

“Recentemente ci è stato detto che Eduard è arrivato al suo punto massimo, così abbiamo iniziato a cercare cure alternative a base di cellule staminali – spiega Simina – Ci siamo messi in contatto con famiglie che hanno fatto questo tipo di trattamento e in tantissimi casi anche molto simili al nostro, i risultati sono stati molto positivi ed evidenti, in altri casi un pochino meno. Come genitori abbiamo il dovere di fare un tentativo”.

La campagna è raggiungibile al link www.gofundme.com/f/un-aiuto-per-eduard

CONDIVIDI SUBITO!