Rugby 3 Maggio 2022

Livorno Rugby under 17, la squadra dei record. Ennesimo successo

Livorno 3 aprile 2022

Quindicesima vittoria condita dal bonus-attacco in quindici partite stagionali per il Livorno Rugby under 17, ‘il “quindici” dei record’.

I biancoverdi (classe 2005 e 2006) allenati dal terzetto Ljubi-Tomaselli-Carugi, dopo aver ottenuto, lo scorso mese di dicembre, il titolo toscano di categoria, hanno proseguito la loro marcia senza macchia anche nella prima fase del campionato élite: trenta punti (il massimo) nelle sei gare disputate nella seconda fase.

Il regolamento prevede ora la cosiddetta fase ‘conference’, ‘l’incrocio’ con gare di sola andata con le quattro formazioni dell’altro raggruppamento élite del centro Italia.

Al termine di questa ulteriore fase (quattro gare; due in casa e due in trasferta per ciascuna compagine); la prima accederà alla final-four per il titolo tricolore.

Le otto formazioni inserite nel raggruppamento élite del centro Italia concorrono nella stessa classifica.

Ed ecco la situazione in graduatoria:

Livorno 30 p.; Parma 29; Cavalieri Prato/Sesto 21; Firenze 15; Bologna 10; Pesaro 7; Valorugby 6; Noceto 5. Domenica prossima i biancoverdi, a Iano di Scandiano, in provincia di Reggio Emilia, renderanno visita al Valorugby.

In questa prima domenica del mese di maggio, sul terreno del Firenze’31, i labronici si sono imposti 7-35 (1 meta a 5). Lo schieramento ospite: Mannucci (Bianchi); Taratufolo (Caratori), Lenzi, Fedi, Brancoli (Antonucci); Giunta, Celi (Properzi); Raffo, Carbonella, Casolaro; Brasini, Gambini; Niccolai, Gizzarelli (Giammattei), Marianelli (Autorino).

Non entrato Parri. Partita affrontata dopo una lunga sosta agonistica. Livornesi un po’ arrugginiti in touche e non lucidi nelle scelte di gioco nel primo tempo, caratterizzato da un giallo per il terza linea ospite Raffo e da due gialli per i giocatori gigliati padroni di casa.

Nella ripresa, i biancoverdi sono cresciuti, trovando, ritmo, intensità ed efficacia, grazie anche all’apporto dei nuovi entrati dalla panchina.

L’apertura Giunta (che pure ha sbagliato un piazzato) è stato il top scorer con 15 punti (una meta e cinque trasformazioni). Una meta ciascuno per i trequarti ala Taratufolo e Brancoli, per il centro Lenzi e per il tallonatore Giammattei.
 

CONDIVIDI SUBITO!
@labrolens · Negozio di occhiali da sole e da vista
Inassociazione
Yogurteria Fiori Rosa: con Deliveroo crepes, yogurt e gelato a casa tua