Cronaca 27 Ottobre 2017

A Livorno il Trofeo internazionale di nuoto Mussi Lombardi Femiano

41^ edizione del Trofeo Internazionale di nuoto “Mussi Lombardi Femiano”

Attesi oltre 1000 atleti, sia italiani che stranieri

Livorno, 26 ottobre 2017– La 41^ edizione del Trofeo internazionale di nuoto Mussi Lombardi Femiano si svolgerà nella piscina comunale di Livorno.
Grazie alla collaborazione tra Amministrazione Comunale, Federazione Italiana Nuoto e Comitato Regionale FIN Toscana, il meeting internazionale che ha visto gareggiare negli anni grandissimi campioni italiani, quali Federica Pellegrini e Gabriele Detti solo per citarne alcuni, e stranieri, farà dunque base a Livorno.

Il programma dell’evento, in calendario il 18 e il 19 novembre prossimi alla piscina comunale del Complesso “La Bastia” è stato presentato giovedì 26 ottobre dall’assessore allo sport Andrea Morini in una conferenza stampa a cui erano presenti anche il presidente dell’ASD Versilia Nuoto, Giambattista Crisci e il delegato provinciale del Coni, Gianni Giannone.

Sono molto felice che questa manifestazione di altissimo valore sportivo posso avere come base la nostra città – esprime così la sua soddisfazione l’assessore allo sport Andrea Morini – Livorno vanta, a buon diritto, una solida e fortunata tradizione sportiva in diverse discipline e a tutti i livelli, da quello dilettantistico al professionale e, non a caso, è la città italiana che ha collezionato il maggior numero di medaglia in eventi sportivi internazionali, dai Giochi Olimpici ai vari campionati del mondo. Il nuoto, con i nostri magnifici ragazzi pieni di talento e di passione, è uno dei nostri fiori all’occhiello. La mia soddisfazione deriva però anche dal fatto che questa manifestazione nasce e vive soprattutto per onorare la memoria di tre vittime del terrorismo e, dunque, è un modo di ricordare tutti coloro che, anche a costo della vita, servono le istituzini e i cittadini”

L’evento sportivo è nato infatti proprio per onorare la memoria dei tre uomini della Polizia di Stato ai quali è intitolato (il brigadiere Gianni Mussi e gli appuntati Giuseppe Lombardi e Armando Femiano), vittime del terrorismo e Medaglie d’Oro al Valor Civile, uccisi nel 1975 in un agguato terroristico a Querceta. Nell’attentato rimase gravemente ferito il maresciallo Giovambattista Crisci, oggi presidente del Comitato organizzatore del Trofeo.

Un gruppo di sportivi versiliesi, per non dimenticare quella tragedia, dettero così vita al trofeo di nuoto, intitolandolo ai caduti di Querceta. Un trofeo che nel giro di pochi anni è cresciuto di prestigio fino a diventare, nel 1982, una manifestazione Internazionale.

Alla manifestazione partecipano ogni anno più di 1000 atleti appartenenti alla Federazione Italiana Nuoto e a Federazioni straniere di elevato e provato valore mondiale.

IL PROGRAMMA
Anche quest’anno il trofeo si svolgerà in due giornate.
Sabato 18 novembre scenderanno in vasca gli atleti assoluti (“Unica”, seniores e cadetti). Gareggeranno con qualificazioni, al mattino, e finali, al pomeriggio, sulle seguenti prove singole, nell’ordine: m.200 sl F/M, m50 farfalla F/M, m. 50 dorso F/M, m. 50 rana F/M, m 50 stile libero F/M, m. 200 mx F/M, m. 400 sl F/M, m.100 farfalla F/M, m. 100 dorso F/M, m. 100 rana F/M, m.100 stile libero F/M;

Domenica 19 novembre è riservata agli atleti delle categorie ragazzi e Juniores. Gareggeranno, femmine e maschi, con la formula delle gare a serie, sulle seguenti prove: m.50 e m.100 farfalla, m. 50 e 100 a dorso, m. 50 e 100 a rana, m. 50 e 100 stile libero, m. 100 mx e m. 200 stile libero.

I tempi conseguiti dagli atleti italiani nel corso del trofeo saranno validi per l’ammissione ai campionati italiani assoluti in programma il 1 e 2 dicembre prossimi.

Nel primo pomeriggio di domenica sarà riservato spazio agli atleti della Federazione Italiana Nuoto Paraolimpico.

CONDIVIDI SUBITO!