Cronaca 1 Giugno 2018

Prostituzione: emessa nuova ordinanza a Collesalvetti

Collesalvetti – L’Amministrazione Comunale di Collesalvetti, per far fronte alle problematiche determinate dal fenomeno della prostituzione su strada in alcune zone del territorio comunale, ha ritenuto necessario e doveroso (così come nello scorso ottobre 2017) adottare idonei provvedimenti per prevenire e contrastare tale fenomeno al fine di garantire una maggiore  sicurezza stradale e per  i cittadini e limitare gli episodi di tensione che vanno a compromettere le condizioni di normale vivibilità e fruibilità dei luoghi interessati.
 
L’emissione e l’applicazione della precedente ordinanza sindacale (la n. 19 del 12.10.2017 – rimasta in vigore fino al 28.02.2017) aveva permesso controlli preventivi e repressivi  da parte della Polizia Municipale e Carabinieri di Collesalvetti nei confronti dei clienti con seguente riduzione del numero delle prostitute presenti. Con lo scadere della stessa però le dimensioni del fenomeno sono tornate a crescere.
 
Per questo motivo è stato deciso di emettere una nuova ordinanza sindacale (la n. 14 del 25.05.2018) che entrerà in vigore dal 1 giugno 2018 con la quale si ordina:
 
– Il divieto a chiunque di contrattare e/o concordare prestazioni sessuali a pagamento
– Il divieto ai conducenti di veicoli di effettuare fermate e/o arresti temporanei tenendo un comportamento che appaia finalizzato a richiedere prestazioni sessuali
– Divieto a chiunque di porre in essere comportamenti diretti in modo non equivoco ad offrire prestazioni sessuali a pagamento
 
Le strade interessate dall’ordinanza sono:
 
– SP n. 4 delle Sorgenti: tratto compreso tra il confine con il Comune di Livorno ed il termine della strada
– SRT 206 Pisana Livornese: tratto compreso tra il confine con il Comune di Rosignano Marittimo ed il Km. 30+000
– SP. N. 5 della Valle Benedetta: tratto compreso tra il km. 14+000 ed il termine della strada
– SS n. 1 Aurelia: tratto compreso tra il confine con il Comune di Livorno ed il confine con il Comune di Pisa
 
Ai trasgressori saranno applicate le sanzioni amministrative previste dal Codice della Strada per le violazioni ai divieti da un minimo di € 25,00 fino ad un massimo di € 500,00.

 

CONDIVIDI SUBITO!