Cronaca 3 Gennaio 2023

Lutto: le condoglianze dell’USL per la scomparsa di Rolando Gagliardi ex primario di Neurochirurgia

Lutto, le condoglianze dell’USL Toscana nord ovest per la scomparsa dell’ex primario di Neurochirurgia Rolando Gagliardi

LIVORNO, 3 gennaio 2023 – L’Azienda USL Toscana nord ovest esprime il proprio cordoglio per la scomparsa, avvenuta nei giorni scorsi, di Rolando Gagliardi, per 15 anni primario della Neurochirurgia dell’ospedale di Livorno.

Gagliardi, nato nel 1945, si era laureato nel 1970 alla Facoltà di Medicina e Chirurgia della Università di Messina. Iniziò la carriera come chirurgo generale in Veneto per trasferirsi dopo pochi mesi a Firenze come assistente di neurochirurgia nel reparto diretto dal professor Sergio Briani, lo stesso reparto di cui fece parte Pasquale Mennonna, direttore per circa 30 anni della neurochirurgia di Careggi. Dopo circa 25 anni di servizio a Careggi, nel 1997 è venuto a Livorno a dirigere il reparto già dei professori Crudeli e Cantini.

Sotto la guida del dottor Gagliardi la neurochirurgia di Livorno è diventata un punto di riferimento per tutta la regione. Nel corso dei suoi 15 anni di direzione (1992-2012) vi è stato un progressivo incremento della attività chirurgica. Durante la sua direzione sono transitati dalla Neurochirurgia di Livorno decine di giovani specialisti che hanno portato in molte neurochirurgie italiane, il ricordo di un vero maestro. Dopo la pensione aveva collaborato ancora per un anno, a titolo gratuito, come consulente della direzione aziendale, per agevolare la transizione del reparto.

L’opera di Gagliardi ha contribuito fortemente a realizzare le solide basi su cui poggia la attuale Neurochirurgia di Livorno che, sotto la guida del dottor Orazio Santonocito, ha oltrepassato i confini regionali, divenendo un punto di riferimento a livello nazionale.

Alla moglie Anna Maria e ai figli Carlo e Antonio, con le rispettive famiglie, giungano le più sentite condoglianze da parte dell’Azienda USL Toscana nord ovest e di tutti i colleghi del presidio ospedaliero di Livorno.

CONDIVIDI SUBITO!
Inassociazione