Attualità 24 Maggio 2022

Made in Italy. FdI: governo tuteli i nostri prodotti da illegalità e concorrenza sleale

il Sen. Patrizio La Pietra

il Sen. Patrizio La Pietra

Attualità – 24 maggio 2022

Made in Italy. FdI: governo tuteli i nostri prodotti da illegalità e concorrenza sleale.

“Dobbiamo cambiare il paradigma secondo il quale si deve pagare l’agricoltore per coltivare, non è con l’assistenzialismo che possiamo rilanciare il settore.  Occorre, piuttosto, dare valore al loro lavoro e salvaguardare il reddito degli agricoltori, che può risolvere il problema del capolarato perché la nostra agricoltura è fatta da aziende sane che producono in maniera sostenibile e rispettano le regole. E poi, mettere a disposizione risorse per la ricerca, l’innovazione e lo sviluppo.”

A dirlo, in una nota, il Senatore di Fratelli d’Italia Patrizio La Pietra.

A ringraziare per l’intervento del Senatore La Pietra è il Presidente Provinciale di Fratelli d’Italia Livorno Giacomo Lensi,  che ricorda come in un momento di crisi dell’agricoltura  nello specifico del grano generata dall’attuale guerra Russa Ucraina, il settore agricolo assume un’importanza  ancora più strategica nella nostra economia, ma ad oggi il Governo nulla ha fatto per dare impulso a questo mondo produttivo

Sul tema del caporalato e dell’illegalità interviene anche Enzo Calderone,  Responsabile Provinciale dipartimento “Cultura Rurale” di Fratelli d’Italia.

“Purtroppo, gli esecrabili casi di caporalato, dello sfruttamento di manodopera e dei pagamenti in nero si sono verificati anche nei nostri territori, visto che le cronache di stampa li registrano anche in Val di Cornia. Episodi che Fratelli d’Italia condanna senza riserve.” E prosegue proponendo, però,  ulteriori riflessioni: “I prodotti che l’Italia importa da altri Paesi e che hanno un costo inferiore a quelli Italiani, rispettano i criteri della legalità? La Comunità Europea, sempre molto attenta a burocratizzare ogni aspetto e a mortificare le nostre eccellenze, ha mai pensato a come combattere e bloccare i prodotti derivanti da quei Paesi dove alligna la piaga dello sfruttamento e del lavoro minorile?

Ci viene proposto il Nutri Score, invenzione francese ideato soltanto per declassare e  danneggiare il nostro comparto agroalimentare, ma non viene vietato l’ingresso di prodotti trattati con pesticidi o concimazioni vietati in Europa. Una concorrenza sleale che mortifica le nostre eccellenze svalorizzando le nostre aziende che, spesso, si trovano costrette a chiudere.

Fratelli d’Italia chiede, quindi, più controlli e più severità sui prodotti importati e una maggiore tutela per il Made in Italy e per le nostre aziende”, conclude Calderone.

CONDIVIDI SUBITO!
Ekom, promozioni 21 giugno – 4 luglio
Banner 730 caf usb
Banner 5x1000 svs 2022
Precisamente a Cala Beach
Yogurteria Fiori Rosa: con Deliveroo crepes, yogurt e gelato a casa tua
Inassociazione