Collesalvetti 12 luglio 2019

Magna Closures: Livorno e Colle uniti, “creare una task force” per confrontarsi con le multinazionali

APPROVATA ALL’UNANIMITA’ LA MOZIONE IN MERITO ALLA MAGNA CLOSURES DI GUASTICCE

Questa mattina, venerdì 12 luglio, consiglio comunale congiunto delle amministrazioni di Livorno e Collesalvetti

Livorno 12 luglio 2019 – Una mozione in merito alle prospettive produttive ed occupazionali dello stabilimento dellaMagna Closures di Guasticce, è stata approvata all’unanimità da tutte le forze politiche delle amministrazioni comunali di Livorno e Collesalvetti, che questa mattina, venerdì 12 luglio, si sono riunite in un consiglio comunale congiunto a Palazzo Comunale a Livorno.

“La volontà delle Amministrazione Comunali di Livorno e Collesalvetti” ha dichiarato durante il suo intervento in consiglio comunale il sindaco di Livorno Luca Salvetti, “ è di creare una task force , che possa confrontarsi con le grandi multinazionali. Con lo spirito mostrato all’interno di questa aula e andando oltre i confini che delimitano i nostri territori, possiamo ottenere risultati importanti”.

Il consiglio comunale è iniziato alle 10,30 e terminato attorno alle 16. Una pausa di circa un’ora e mezza è stata necessaria per scrivere un’unica mozione condivisa da tutte le forze politiche.

Qui di seguito riportiamo il testo

Oggetto: Mozione in merito alle prospettive produttive ed occupazionali dello stabilimento della Magna Closures di Guasticce ( Collesalvetti )

I CONSIGLI COMUNALI

Premesso che

Magna Closures è l’unità operativa interamente controllata di Magna International, una delle più grandi compagnie del Canada, che rappresenta uno dei principali fornitori a livello mondiale dei sistemi di chiusura innovativi e moduli per l’industria automobilistica globale con 305 stabilimenti di produzione e 93 di sviluppo del prodotto e centri di vendita in 29 paesi;

la Magna Closures Spa ha uno stabilimento situato a Guasticce, nel Comune di Collesalvetti (LI) che conta 540 dipendenti, molti dei quali (circa 200) residenti nel Comune di Livorno;

tale stabilimento da lavoro attraverso l’indotto diretto a circa 50 persone ( Panini servizi ) e indiretto a diverse aziende di fornitura della Provincia di Livorno e Pisa;

l’attività primaria della Magna Closures Divisione Motrol, così come riportato nel sito internet ufficiale “è la ricerca, sviluppo e produzione di sistemi di chiusura, scontrini, moduli porta, alzacristalli così come parti in metallo per altre divisioni di Magna”;

Rilevato che

secondo quanto riportato dalla stampa la multinazionale canadese si sarebbe aggiudicata una importante commessa da parte della BMW, nota azienda tedesca produttrice di autoveicoli e motoveicoli, a partire dal 2021;

l’azienda non risulterebbe aver ancora deciso lo stabilimento che vedrà utilizzato in tale produzione straordinaria;

la scelta di portare tale produzione nello stabilimento di Collesalvetti consentirebbe di dare una prospettiva importante alla sede e ai lavoratori interessati, così come, più in generale mantenere un fondamentale presidio produttivo sul territorio della provincia di Livorno;

Preso atto che

la situazione dello stabilimento della Magna Closures in oggetto vive da tempo uno stato di difficoltà, causato dall’andamento del mercato dell’auto e della perdita di commesse, così come certificato dalla richiesta di utilizzo della cassa integrazione straordinaria sotto forma di contratti di solidarietà emerso nel recente verbale di accordo tra azienda e sindacati;

lo stesso accordo tra le parti, siglato da Fiom Cgil e Fim Cisl con l’obiettivo di provare recuperare competitività e teso a favorire l’acquisizione di nuove produzioni all’interno della stessa multinazionale, presenta altresì la scelta di una riduzione dello stipendio per i nuovi assunti eventualmente attivabili nel caso della nuova commessa BMW, considerata pertanto strategica;

tale accordo prevede l’assunzione di nuovo personale a tempo determinato e/o indeterminato, al quale saranno applicate le condizioni contrattuali del CCNL del settore metalmeccanico ( escluse le condizioni di miglior favore al personale in forza ad oggi ); l’inquadramento di secondo livello e il riconoscimento dell’elemento perequativo

Ricordato che

il territorio della provincia di Livorno, e in particolare il Polo produttivo dell’area costiera, coincidente con i Comuni di Livorno, Collesalvetti e Rosignano Marittimo, è stato riconosciuto da tempo area di crisi industriale complessa così come da Delibera di Giunta Regionale 2 marzo 2015, n.199 (Legge 35/2000 e s.m.i), sul quale la Regione e lo Statohanno attivato politiche straordinarie di sostegno economico alle imprese e ai lavoratori;

Dato atto che

anche a seguito dell’iniziativa dei lavoratori e delle rappresentanze sindacali, si è riscontrato l’interesse delle istituzioni locali di riferimento, al fine di sostenere e accompagnare la possibilità di attivare nuove commesse nello stabilimento in oggetto con tutti i mezzi possibili;

Preso atto

delle difficoltà del mercato mondiale dell’auto ed espresso, al tempo stesso, unanime apprezzamento per le competenze presenti nello stabilimento di Guasticce, a Collesalvetti (LI);

delle iniziative già intraprese dalle istituzioni locali, per favorire lo sviluppo di nuovi investimenti nello stabilimento, anche attivando appositi strumenti di sostegno (vedi bandi regionali in materia di ricerca e sviluppo);

Considerato che

la sede della Magna Closures sul territorio della provincia di Livorno rappresenta un presidio produttivo ed occupazionale importante che merita di essere tutelato e valorizzato;

l’acquisizione della commessa della BMW viene considerata da più parti come strategica per salvaguardare il sito produttivo presente a Collesalvetti;

di conseguenza gli Enti preposti hanno manifestato la volontà di contribuire per favorire il consolidamento e l’espansione delle produzioni e dell’occupazione su un territorio da tempo inserito tra le aree di crisi industriale;

Ritenuto

opportuno che la Regione presti la massima attenzione rispetto all’evolversi della vicenda, anche prevedendo di sostenere nuovi investimenti nello stabilimento in oggetto;

opportuno che, oltre ad una seria ed adeguata programmazione, le nuove Amministrazioni si impegnino a verificare con continuità e puntualità il rispetto degli impegni assunti da parte della proprietà delle aziende interessate;

importante il ruolo del Governo per velocizzare le misure previste nell’accordo di programma, per il rilancio industriale e produttivo dei territori dei Comuni Livorno, Collesalvetti e Rosignano Marittimo;

ESPRIME

piena solidarietà ai lavoratori che vivono un momento estremamente delicato rispetto alle prospettive del sito produttivo in oggetto;

E IMPEGNA LE GIUNTE COMUNALI

a proseguire nell’interessamento circa il rilancio della presenza della Magna Closures a Guasticce, nel Comune di Collesalvetti (LI), di concerto con le altre istituzioni locali e la Regione Toscana e le rappresentanze dei lavoratori, e a mettere in campo tutti le azioni e gli strumenti possibili per sostenere il consolidamento e l’espansione delle produzioni dell’azienda, al fine di mantenere un importante presidio occupazionale sul territorio in oggetto;

a vigilare che eventuali aiuti pubblici avvengano solamente in cambio di certezze sui tempi di permanenza sul territorio dell’azienda, sul numero degli occupati e sul loro salario;

CONDIVIDI SUBITO!

Lascia il tuo commento