Cronaca 12 Febbraio 2024

“Mani barbare e vigliacche hanno imbrattato la targa Largo Vittime delle Foibe”

Le parole di Giampaolo Giannelli, coordinatore Toscana Unione degli Istriani

"Mani barbare e vigliacche hanno imbrattato la targa Largo Vittime delle Foibe"Livorno 12 febbraio 2024 – “Mani barbare e vigliacche hanno imbrattato la targa Largo Vittime delle Foibe”

Imbrattata la targa in onore dei Martiri delle foibe. Giannelli (Unione degli Istriani): “ferma condanna per il vile gesto. Ci aspettiamo un immediato ripristino ed una forte reazione di tutta la classe politica.”

“Mani barbare e vigliacche hanno imbrattato la targa che ad Antignano, (Livorno) in Largo Vittime delle Foibe, ricorda le vittime del sacrifico dei fiumani, degli istriani, dei giuliano dalmati.

Non è un caso isolato, purtroppo, pertanto occorre agire con fermezza contro questa gente che non merita neppure di essere apostrifata.” Queste le parole di Giampaolo Giannelli, coordinatore della Toscana dell’Unione degli Istriani.

“Ci aspettiamo quindi, oltre ad una ferma condanna da parte dell’intera classe politica livornese – prosegue Giannelli – che l’amministrazione comunale ripristini al più presto la targa, e che magari la metta in sicurezza, se possibile collocandola in maniera più adeguata.

Da parte nostra – conclude il coordinatore dell’Unione degli Istriani – ci rendiamo disponibili ad ogni tipo di iniziativa venga preso dalle istituzioni, per promuovere quella cultura che valorizzi l’imprtanza del Giorno del Ricordo (proprio quest’anno ricorrono i 20 anni della legge istitutiva) in particolar modo tramandandola alle giovani generazioni.”

Giampaolo Giannelli, coordinatore Toscana Unione degli Istriani

CONDIVIDI SUBITO!
Ekom Mazzini-Olandesi promo fino al 26 febbraio
Inassociazione