Politica 29 Aprile 2019

Marco Bruciati, candidato sindaco e il rapporto con il territorio

Livorno – Marco Bruciati, candidato sindaco: “In questi giorni mi sono dedicato, insieme  ad alcuni candidati e candidate delle  liste che sostengono la mia candidatura, Buongiorno Livorno e Potere al Popolo, ma anche a semplici cittadini e cittadine simpatizzanti, a varie camminate e percorsi, in vari quartieri della città, da nord a sud: da Corea ad Ardenza, da Borgo a Collinaia.

Strada dopo strada, piazza dopo piazza, abbiamo ascoltato la voce di commercianti e residenti, di chi nel quartiere ci vive e di chi qui ci lavora.

E per quanto ogni realtà, ogni zona ha specificità e problemi differenti l’una dall’altra (che conferma quanto serva un approccio specifico da parte dell’amministrazione comunale che deve tornare ad investire in presidi pubblici in ogni quartiere), abbiamo rilevato come ci siano anche dei temi comuni ricorrenti e trasversali.

Da nord a sud del territorio comunale emerge ad esempio la voglia ed anche la necessità di recuperare e far tornare a vivere molti spazi (giardini, parchi) ed immobili pubblici sottoutilizzati o totalmente
inutilizzati.
D’altra parte come abbiamo evidenziato anche nel nostro programma, depositato ufficialmente in Comune e disponibile sul mio sito marcobruciatisindaco.it, spetta ai Comuni trovare le forme più idonee per riconoscere la proprietà pubblica (art.42 Cost.) e il protagonismo della propria comunità.

Importante e fondamentale quindi ricostruire una relazione forte con i quartieri.Il percorso di contatto ed ascolto qui sommariamente raccontato e che rappresenta il fulcro della nostra azione politica, continuerà nei prossimi giorni e toccherà altri luoghi, piazze e strade di questa nostra bella ed amata città, che merita tutta la nostra attenzione e
tutto il nostro impegno”.

CONDIVIDI SUBITO!
Ekom, promozioni 21 giugno – 4 luglio
Banner 730 caf usb
Banner 5x1000 svs 2022
Precisamente a Cala Beach
Yogurteria Fiori Rosa: con Deliveroo crepes, yogurt e gelato a casa tua
Inassociazione